Home Sport Calcio Napoli presenta il nuovo sponsor. De Laurentiis in conferenza stampa parla...

Calcio Napoli presenta il nuovo sponsor. De Laurentiis in conferenza stampa parla della situazione mercato.

288
0

sponsor napoliIn occasione della presentazione di Pasta Garofalo come secondo sponsor di maglia del Napoli, De Laurentiis ha parlato in conferenza sia di mercato che della situazione che c’è attualmente in Federcalcio: “Kramer? Il prezzo c’è, l’età pure, ma spetta a Benitez decidere; è un calciatore che può rispecchiare i nostri parametri, ad essere sinceri mi preoccupa la lingua che potrebbe creargli problemi nell’ambientarsi qui a Napoli. Oltre a Koulibaly, arriveranno altri 2 calciatori, poi se cederemo qualcuno ci sarà qualche giovane di prospettiva. Ci sono altri calciatori che fanno parte di un club, ma non si può sapere prima del 7-10 agosto se resteranno, soprattutto in questo clima di rientri dai mondiali. A quel punto vedremo se li potremo prendere e soprattutto se ancora potranno essere considerati dal Napoli (anche se implicita, appare palese l’allusione al brasiliano Lucas Leiva). Con Michu stiamo ancora negoziando, per il momento non abbiamo raggiunto nessun accordo. Io fino a che non vedo i giocatori entrare qui e fare le visite mediche e firmare i contratti, non dico che sono giocatori del Napoli. Confermo che sono mesi che stiamo lavorando da tutti punti di vista con questo calciatore ma non bisogna correre, nei contratti i dettagli sono importanti. Non possiamo aspettare gli ultimi quattro giorni di mercato; dobbiamo anche fare spazio senza svendere, anche perché abbiamo giocatori che hanno dimostrato di essere giocatori da campionato del mondo. Ma ai napoletani dico: state calmi perché faremo una squadra per raggiungere obiettivi sempre massimi e Benitez è la nostra garanzia; lo abbiamo scelto proprio per dare maturità e continuità al nuovo progetto oltre a radicare una mentalità che ha avuto il suo primo impulso lo scorso anno. Siamo arrivati terzi in campionato ed abbiamo disputato una Champions bellissima con una eliminazione davvero di una casualità estrema. Abbiamo abbracciato un modello di gioco di respiro internazionale che nella prossima stagione andremo a perfezionare. Benitez è un maestro nel valorizzare e saper scovare talenti. Le sue scelte sono sempre state felici. Ne ha dato dimostrazione lo scorso anno anche nel mercato di gennaio, un mercato solitamente fiacco da cui noi, però, abbiamo acquisito Henrique e Ghoulam che hanno dato grande prova di forza. Oltretutto abbiamo una rosa che vanta tanti nazionali e siamo il terzo club al mondo con il maggior numero di calciatori che hanno disputato i Mondiali. Dopo le dimissioni di Abete dubito fortemente che l’11 agosto quando ci riuniamo per discutere sul da farsi, possiamo trovare un accordo o trovare qualcuno che abbia la formula magica per rimettere a posto il calcio italiano in due anni. Onestamente sono molto scettico, la Figc necessita di rinnovarsi ed è giusto che intervenga anche il governo al riguardo; dunque se Renzi e Delrio ci mettono la faccia è un conto, ma se se ne lavano le mani, vuol dire che pilatescamente faranno mettere la faccia a qualcuno che alla fine avrà sbagliato o indovinato. Io comunque sono contrario al commissariamento, sono per l’azzeramento, bisogna dire che da domani non va più bene chi c’è; oppure bisogna dire che sono capaci“. Come annunciato da De Laurentiis, è in via di definizione la trattativa per Michu, attaccante spagnolo di proprietà dello Swansea; secondo Sky, sono stati limati anche gli ultimi dettagli economici col club gallese: un milione e 250mila euro per il prestito oneroso e 7.5 per il riscatto. Manca poco, quindi, l’ufficialità.

Articolo precedenteSant’Antimo: concorso di bellezza per cani di razza e meticci
Articolo successivoStefano Bollani e Hamilton de Holanda live al Centro Campania.
vive a Casoria, 22 anni, laureando in scienze dell'Amministrazione e dell'Organizzazione nella facoltà di Scienze Politiche presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II. Ha sempre amato scrivere per quanto concerne il calcio, scrivendo già per un giornale online e per “il giornale di Casoria” da novembre 2013 a marzo 2014. Il calcio è una passione che coltiva sin da piccolo.