Home Cronaca & Attualità Caivano. Presunti favoritismi sulla “School Card”, sindaco Monopoli sott’accusa

Caivano. Presunti favoritismi sulla “School Card”, sindaco Monopoli sott’accusa

155
0

school-card-anteprima_okEsposto di una ditta di cartoleria ed eliografia al sindaco Simone Monopoli e al responsabile del quinto settore, Vito Coppola. E’ quanto sta accadendo a Caivano, dove a quanto pare l’azienda citata poc’anzi, avrebbe presentato circa un mese fa (esattamente venerdì 27 novembre), un esposto sul quale richiedeva maggiori controlli sul criterio di ammissione alla lista delle ditte convenzionate per aderire al progetto “School Card”, per cui il Comune ha concesso l’operazione a quattro società (dal sito del giornale di caivano). Ebbene a distanza di un mese esatto, dagli uffici comunali ancora non è trapelata nessuna risposta in merito, nessuna motivazione valida che spiegasse le ragioni per cui l’azienda sarebbe stata esclusa. Una collaboratrice del quinto settore avrebbe tentato di capire il problema, menzionando che l’esclusione sarebbe avvenuta perché l’azienda in questione, sarebbe carente del requisito di essere una cartolibreria, poiché non vende libri. Ma la ditta ci ha tenuto a precisare che le quattro ditte convenzionate dal Comune per aderire al progetto “School Card”, due di esse non vendono affatto i libri. Di conseguenza sorgono spontanee le domande: perché escluderla? Per quale motivo e perché solo quella ditta? Sott’accusa l’Amministrazione comunale che ancora non ha chiarito la vicenda.