Home Senza categoria Caivano. Parte la riqualificazione del parco pubblico in viale Azalea, al Parco...

Caivano. Parte la riqualificazione del parco pubblico in viale Azalea, al Parco Verde

152
0

monopoliInizia la riqualificazione della villa comunale di via Azalea, nel cuore del “Parco Verde”. Un’area abbandonata da anni nel totale degrado. Il sindaco Simone Monopoli ha effettuato un sopralluogo dopo l’affidamento della struttura all’associazione capofila “Un’infanzia da vivere”, alla cooperativa sociale “Leonardo 26 settembre 2015” e all’associazione “Alba mundi”, mettendo a disposizione dei volontari strumenti e materiale per “bonificare” il polmone di verde attrezzato e restituirlo ai bambini ed ai residenti del “Parco Verde”. Inoltre, l’amministrazione comunale, sempre in stretta sinergia con le associazioni, ha inviato una nota al Ministero dell’Ambiente, al Comitato di vigilanza sul protocollo della “Terra dei fuochi”, al viceprefetto Donato Cafagna ed al presidente del Consorzio “Ecopneus” per chiedere un finanziamento proprio su quella struttura. Il progetto prevede la realizzazione di un campo sportivo polivalente e di un parco giochi per bambini. Ad uno primo riscontro, anche se ancora ufficioso, risulta che la pratica sia andata a buon fine ed a Caivano arriveranno i soldi richiesti, sfruttando le possibilità, come detto, offerte dal protocollo sulla “Terra dei fuochi”. Un risultato importante che il sindaco Monopoli commenta con enorme soddisfazione. “Colgo l’occasione per ringraziare pubblicamente Bruno Mazza e tutti i volontari delle associazioni del “Parco Verde” di Caivano – dichiara il sindaco – molto attive in quella che tutti definiscono una zona di frontiera ma che in realtà, al di là delle problematiche spinose che tutti conoscono,  è dotata di grandi potenzialità umane e sociali come dimostrato da questi volontari che si sono rimboccati le maniche ed hanno chiesto al Comune solo materiale e strumenti per garantire la riqualificazione di un’area verde abbandonata nel degrado da troppi anni. Ringrazio il viceprefetto Donato Cafagna perché se siamo riusciti ad ottenere questo importante risultato il merito è tutto suo visto che proprio nei giorni scorsi è arrivato a Caivano per visitare, ancora una volta, lo spazio di viale Azalea, seguendo in prima persona la riqualificazione. E allo stesso tempo, grazie alla sinergia tra Comune, associazioni, Ministero dell’Ambiente, Consorzio “Ecopneus” a Caivano arriveranno dei fondi pubblici in virtù del protocollo sulla “Terra dei fuochi”. Un finanziamento da investire per la realizzazione di un campo sportivo polivalente e un parco giochi per bambini. Si tratta di un piccolo risultato ma di grandissima importanza perché ci consente di intervenire in una delle aree cittadine più a rischio per i giovani. Ed il compito di una buona amministrazione è sempre quello di offrire ai giovani una valida alternativa alle devianze della strada e punti di aggregazione e socializzazione dove poter far esprimere l’associazionismo ed il volontariato”.