Home Cronaca & Attualità Caivano, in arrivo 9 agenti ambientali per controllare il deposito dei rifiuti...

Caivano, in arrivo 9 agenti ambientali per controllare il deposito dei rifiuti urbani

114
0

guardie-ambientalijpg(Francesco Celiento) – Iniziato il corso di formazione per nove agenti accertatori della raccolta differenziata. Su idea del commissario straordinario Antonio Contarino, la ditta Buttol, appaltatrice in città del servizio di igiene urbana, ha messo a disposizione altrettante persone, impiegate precedentemente in ruoli non operativi, per controllare il corretto conferimento dei rifiuti da parte dei cittadini – e sanzionare chi sbaglia – in base ai giorni ed agli orari stabiliti dal Comune, che rappresenta uno dei motivi per cui in certi periodi, soprattutto nei week-end ed il lunedì, (come è accaduto puntualmente qualche giorno fa, dove però si è messo di mezzo anche uno sciopero degli spazzini dell’Ugl, ndr) la città presenti cumuli di pattume un pò dappertutto.
Il corso per agenti ambientali si sta tenendo presso il comando vigili di corso Umberto, infatti i dipendenti della Buttol collaboreranno con la polizia locale nell’espletamento del loro compito. Piccolo giallo: gira voce che il primo giorno di lezione nessuno si sia presentato, poi tutto sembra sia filato liscio.
Intanto, si è scoperto anche il motivo per cui le buste colorate per fare la raccolta differenziata, giunte a fine Luglio dopo oltre tre mesi in cui mancavano, siano terminate lo stesso giorno in cui sono arrivate sollevando le proteste della gente: la ditta Buttol avrebbe infatti acquistato solo 500 kit contro una richiesta di almeno 7000, tante infatti sarebbero, più o meno, le famiglie che vivono a Caivano, da cui bisogna escludere solo quelle che non pagano regolarmente la Tarsu, le quali non hanno diritto a riceverle gratuitamente. Il commissario Contarino, quindi, ha diffidato la ditta a farne arrivare di nuove e soprattutto in numero sufficiente al fabbisogno della popolazione.

Articolo precedenteI Castelli del Ducato di Parma e Piacenza
Articolo successivoSiti inquinati, il commissario Contarino ed il prefetto anti-roghi Cafagna scrivono alla Regione: bonificate le 50 aree inquinate di Caivano
Redazione Il Giornale di Casoria - Il portale di informazione dell'area a Nord di Napoli