Home Sport Cagliari- Napoli 0-5. Napoli show al Sant’Elia

Cagliari- Napoli 0-5. Napoli show al Sant’Elia

262
0

144114955-4982adad-47c2-4dd8-b9cf-c218bfbf7027Prima di oggi Cagliari e Napoli si sono incontrate 60 volte. I rossoblù in casa hanno collezionato 42 punti di cui 9 vittorie, 15 pareggi e 6 sconfitte. Il Napoli, invece, in casa ha ottenuto 93 punti avendone vinte 23, pareggiate 24 e perse 13. In totale le due squadre hanno segnato 122 gol, di cui 50 segnati dal Cagliari e 72 dal Napoli. L’ultima vittoria dei sardi, in casa, contro i partenopei risale al 19 aprile 2009 con un 2 a 0, invece l’ultima vittoria in trasferta dei napoletani è del 19 aprile 2015 per un netto 3 a 0 con le reti di Callejon e Mertens.

Il Napoli arriva a Cagliari reduce da una scia, seppur breve, di vittorie straordinarie su Inter e Benfica. Il Cagliari, in compenso, in questo campionato ha collezionato 16 dei 20 punti totali proprio in casa, al Sant’Elia.

Sarri propone il suo solito 4-3-3 apportando specifiche modifiche: in difesa si affida a Chiriches e Strinic inserendoli al posto  Ghoulam e Albiol, a centrocampo sostituisce Allan e Diawara con Zielinski e Jorginho, invece in attacco ripropone il tridente formato da Callejon, Mertens e Insigne.

Non c’è storia. Il Napoli fin da subito mette in ginocchio i padroni di casa con tre pericolose conclusioni di Callejon, Zielinski e Mertens. Sotto la porta avversaria ci provano un po’ tutti, mettendo pressione sul portiere sardo. Nei quindici minuti finali del primo tempo, la squadra di Sarri spinge sull’acceleratore e al minuto 34’ concretizza lo sforzo con il gol di Mertens.  5 minuti dopo Koulibaly esce per infortunio e allo scadere del primo tempo Hamsik raddoppia grazie ad un’azione partita dal suo piede.

La ripresa vede un Cagliari già arresosi al proprio destino e un Napoli dominante e spietato, che non si accontenta del raddoppio, e ricomincia ad attaccare. Al quinto della ripresa, Callejon si fa parare il tiro da Storari, ma dopo appena un minuto Zielinski sigla il terzo gol, con uno spettacolare tiro da 25 metri. Il Cagliari sembra spaesato, non sa più cosa inventarsi per non essere travolto dagli uomini di Sarri, e infatti, Mertens realizza la sua tripletta personale tra i minuti 24’ e 27’ del secondo tempo.

Con questa meritata vittoria  il Napoli raggiunge la Lazio al 4° posto con 31 punti, ad un solo punto di distanza da Roma e  Milan, che domani si incontrano, e a 8 punti dalla Juventus capolista.

Articolo precedenteAdattamento teatrale del libro del grande Erri de Luca “In Nome della Madre”: sabato 17 dicembre alla basilica di San Mauro!
Articolo successivoIl San Mauro una tassa per tutti, il Casoria batte 2-1 la Virtus Goti
Vivo a Casoria, 24 anni. Laureata nel 2016 in Culture digitali e della Comunicazione presso l’Università Federico II. Amo scrivere sin da piccola e da 12 anni mi interesso al mondo del calcio anche in chiave giornalistica. Non è mai troppo tardi per appassionarsi a qualcosa.