Home Politica Berlusconi mette alla porta il senatore D’Anna: “Vattene con Alfano” .

Berlusconi mette alla porta il senatore D’Anna: “Vattene con Alfano” .

106
0

vincenzo-danna-pdl3Nella giornata di ieri si è tenuta la riunione dei gruppi parlamentari nella sede di Forza Italia per fare il punto sulle riforme. Il leader di FI ha ribadito, ancora una volta, che il “patto del Nazareno” va rispettato ed onorato perché dopo le europee, Renzi ha il consenso per procedere senza di noi e noi, sfilandoci, rischiamo di essere di fatto ininfluenti. Un rischio, quella della marginalizzazione di Forza Italia, che per l’ex premier si corre anche dividendosi al proprio interno. Dobbiamo dare l’immagine di un partito unito, coeso compatto, questo è stato il senso del suo intervento.
Un’analisi che non ha convinto tutti. Il senatore “Cosentiniano” di Gal Vincenzo D’Anna, al termine della riunione avrebbe avvicinato il leader di Forza Italia per esprimergli ancora le sue perplessità sull’accordo con il Pd sulle riforme. Ne è scaturito un acceso battibecco. Il Cavaliere avrebbe chiesto a D’Anna di cambiare atteggiamento («Smettila di farmi del male», è stata la richiesta dell’ex capo del governo). Un botta e risposta finito con Berlusconi che gli avrebbe detto di andare da Alfano «tanto lo so che sei già con loro».
Il Senatore ha replicato attraverso una nota che non “difende scranni e prebende ma la coerenza di una scelta che mi portò a non votare Renzi e non aderire al Nuovo Centrodestra, scelta che ritengo ancora tuttora valida e confermata”. Ha ribadito, inoltre, il suo serio convincimento che la riforma Renzi sia inaccettabile in quanto priva il popolo italiano del diritto di scegliere i parlamentari. Insomma resta al proprio posto ma col rischio di essere emarginato per la contrarietà avverso il Cavaliere.

Articolo precedenteNaples Tour & Shop: a passeggio per il Vomero
Articolo successivoFesta della Madonna del Carmine. L’incendio del campanile tra la delusione dei fedeli.
Studente al “Dipartimento di Giurisprudenza” all'Università Federico II di Napoli. Ha una grande passione: la politica. Collabora per il settimanale “Nuova Città”, da giugno fa parte della squadra de “Il Giornale di Casoria”.