Home Casoria Bene: “Città in dissesto ma continua processo di digitalizzazione”. Iodice: “Ci aiuteranno...

Bene: “Città in dissesto ma continua processo di digitalizzazione”. Iodice: “Ci aiuteranno gli amministratori di condominio”

427
0

Durante la presentazione della nuova app di Casoria Ambiente, il sindaco di Casoria Raffaele Bene ha rilasciato alcune dichiarazioni in conferenza stampa. Il Sindaco si è soffermato sulle esigenze della città, da tempo in affanno a causa della difficile situazione economica in cui versano le case comunali. Ecco le sue parole: “La nuova frontiera della pubblica amministrazione passa per il digitale. Siamo qui a raccontarvi un passaggio fondamentale di questo cammino che ci vede lavorare per l’innovazione. Un obiettivo particolarmente difficile per Casoria in questo momento. La città è attualmente in dissesto finanziario e tante sono le difficoltà che incontriamo per garantire al cittadino i servizi che merita. Il dissesto era l’unica strada percorribile per il risanamento. È stato un gesto d’amore per la città. Non ci siamo girati dall’altro lato, con responsabilità ci siamo assunti la scelta coraggiosa di dichiarare il dissesto per risanare la nostra comunità. In questo clima, in questo contesto, lo strumento che ci viene dall’innovazione tecnologica è la leva che può aiutarci per migliorare la visibilità della nostra città. Guardiamo al futuro con la speranza di migliorare Casoria. Il contesto ci invita a migliorare i servizi. Vogliamo garantire sempre di più ai nostri cittadini i servizi essenziali, guardando a tutti, soprattutto ai giovani e alle fasce più deboli. Non possiamo non essere aggiornati e seguire il flusso dell’innovazione, che in seguito alla pandemia ha avuto un’accelerazione evidente. Abbiamo agevolato ancor di più i processi di cablaggio della città. In questi giorni Tim ha siglato un accordo con la città per l’installazione della fibra ottica in tutto il territorio comunale. Entro un anno diventeremo una delle prime città italiane con il più alto cablaggio della fibra.  Digitalizzare significa migliorare la qualità della vita, dobbiamo avviare il piano d’integrazione digitale dei servizi in città e dobbiamo sempre più provvedere alla formazione del cittadino all’uso delle nuove tecnologie. Esiste un digital divide tra chi sa usare la tecnologia e chi no. Con la nuova app si potrà consultare il calendario di raccolta, segnalare gli sversamenti illegali. Ci sono alcuni elementi che nella loro semplicità potranno garantire un miglioramento del servizio di smaltimento dei rifiuti. È un piccolo grande passo per il futuro con la certezza che non sia l’ultimo passo per migliorare la nostra città e portarla a livelli europei. L’azione più difficile è sempre quella di compiere il primo passo”. Alla fine dell’intervento del primo cittadino ha preso la parole l’amministratore unico di Casoria Ambiente Massimo Iodice, il quale ha fatto il punto riguardo il processo di riorganizzazione e digitalizzazione della società. Queste le sue parole: “L’app nasce per ridurre il problema dei rifiuti ingombranti. Con la nuova applicazione puntiamo a ridurre in pochi giorni i tempi di ritiro degli ingombranti. Ci sarà una guida per capire dove e come smaltire i rifiuti, oltre a rendere disponibile digitalmente il calendario di raccolta. Si potranno inoltre fare segnalazioni sugli sversamenti illegali in tempo reale e parlare tramite l’app con i nostri addetti del centralino. Casoria è l’unico comune della provincia di Napoli che dà in omaggio i kit della raccolta differenziata. Questa è l’occasione molto ghiotta per poter mettersi in contatto diretto con il cittadino e fargli scaricare la nuova app di Casoria ambiente. Da domani partirà la distruzione. Ci saranno quattro punti dove poter prelevare i kit e si spera scaricare l’app. Ci sarà una seconda fase che verrà avviata a settembre dove verranno pattugliate le strade del centro storico per contrastare la moda incivile di sversare i rifiuti per le strade. Bisogna far capire alla gente che sversare i rifiuti illegalmente è un reato molto grave. Noi di Casoria Ambiente ci stiamo impegnando affinché le strade di Casoria restino pulite. La terza fase consisterà coinvolgerà le scuole e gli amministratori di condominio. Saranno loro a organizzare incontri periodici per educare e sensibilizzare la cittadinanza alla raccolta differenziata. Noi come Casoria Ambiente abbiamo avviato questo processo di riorganizzazione dell’azienda. In questi sei mesi con l’aiuto e il sostegno della società e dei dipendenti che non finirò mai di ringraziare abbiamo cercato di ottimizzare altri servizi come quello delle deiezioni canine e della raccolta indumenti. Abbiamo fatto abbastanza ma è ancora poco, si può e si deve fare di più. Dobbiamo farlo insieme all’amministrazione e con il coinvolgimento totale dei cittadini”.