Il prossimo sei gennaio non è solo l’Epifania di Nostro Signore, ma è anche la prima domenica di gennaio, quindi in tal giorno sarà possibile visitare uno dei 483 musei, parchi archeologici, giardini monumentali dello Stato senza pagare il biglietto.
Il Decreto 27 giugno 2014, n. 94, conosciuto anche come Decreto Franceschini dal cognome del fu Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo del governo Renzi e di quello Gentiloni, stabilisce che ogni prima domenica del mese non si paga il biglietto per visitare parte del grande patrimonio museale, archeologico e culturale italiano.
Il cittadino campano potrà sfruttare l’Epifania per visitare gratuitamente non solo i classicissimi parchi archeologici di Pompei, Ercolano o dei Campi Flegrei, oppure il buon e vecchio Museo Archeologico Nazionale di Napoli (MANN); ma potrà scoprire gratuitamente piccole perle come il Museo civico di Summonte (AV) con la sezione dedicata agli armamenti medievali, o il Museo archeologico dell’antica Capua e Mitreo con i suoi reperti etruschi, sanniti, corinzi e pure i gladiatori! Oppure Il Museo della Biodiversità – CITES a Napoli, il Museo degli antichi saperi di Salerno o il Museo storico archeologico di Nola.
Per il resto dei luoghi visitabili e sopratutto per raccogliere dati tra numeri di telefono e indirizzi, e per controllare la necessità di prenotare la futura visita controllate la pagina dedicata sul sito ufficiale del MIBAC:

http://www.beniculturali.it/mibac/export/MiBAC/sito-MiBAC/Contenuti/MibacUnif/Eventi/
visualizza_asset.html_309444232.html#Campania

Condividi su
  • 16
  •  
  •  
  •  
  •