Home Politica Aversa. Convegno del PD in città, il segretario Esposito: “Puntiamo a vincere...

Aversa. Convegno del PD in città, il segretario Esposito: “Puntiamo a vincere alle prossime amministrative. Occorre respirare aria diversa in città”

97
0

Elezioni 2008 - sala stampa del Partito DemocraticoGrande fermento sabato sera in quel di Aversa, da parte del Partito Democratico locale, in vista delle prossime elezioni amministrative in primavera. Un convegno direttivo cittadino accessibile a tutti gli iscritti, si è svolto ad Aversa per programmare il futuro prossimo, gettando le basi da schierare in campo per poter aspirare a vincere. Ad avviare la serata ci ha pensato il segretario del PD di Aversa, Carmine Esposito, che durante il suo discorso introduttivo ha offerto diversi spunti su cui riflettere, dettando le linee guida che il partito intenderà perseguire già a partire da questi giorni: “Non intendo fare proclami come farebbe qualsiasi politico, ma ci tengo a dire che il Partito Democratico, è l’unico partito che è riuscito a sopravvivere allo tsunami che si è abbattuto sulle strutture organizzate cittadine. Un partito che ha ben pensato di rinnovarsi, chiudendo al passato e soprattutto mirando a recitare un ruolo da protagonista per spodestare il dominio della Destra, che ha contraddistinto gli ultimi 13 anni di Amministrazione. Un periodo che la città si è troppo concentrata sugli eventi, trascurando altre opportunità, come per esempio l’inaugurazione della metropolitana e il tribunale. Il fallimento della Destra è sotto gli occhi di tutti, specialmente per come si è approcciata a tematiche del tipo Texas, Maddalena e Opg. Sono tematiche da cui dipenderà l’assetto della città per i prossimi 10 anni e su cui noi intendiamo agire subito. Noi miriamo a far luce sulle priorità del paese, in modo da spiegare ai cittadini che idea di città vogliamo inquadrare e su cui intendiamo basarci. In questo momento penso sia prematuro di parlare di possibili alleanze, un domani considereremo anche questa ipotesi, sempreché ci sia un partito che sposi appieno le nostre idee. Mi congedo asserendo che siamo un partito anche ambizioso, perché vogliamo un Rinascimento Aversano e crediamo che lo si possa fare riemergendo quello spirito che ha contraddistinto il nostro partito durante il settennato 1994/2001”. A seguire sono intervenuti anche altri dirigenti locali del Partito Democratico, come: Giovanni Leccia, Marco Villano, Elena Caterino, Francesco Giuliano e Franco Liguori; in rappresentanza delle varie anime del partito e dei Giovani Democratici. Il presidente del PD, Elena Caterino, si è espressa così: “Aggregazione e apertura, questi sono i diktat per la nostra crescita, perché uniti puntiamo ad espanderci in città. La prossima tappa sarà quella di organizzare un’assemblea pubblica, dove dovranno partecipare tutte le forze produttive e sociali della città, i professionisti e le università”.