Home Cronaca & Attualità Atto vandalico di Capodanno a Casoria, incendiata la videocamera di una chiesa....

Atto vandalico di Capodanno a Casoria, incendiata la videocamera di una chiesa. Il parroco lancia un accorato appello sui social

168
0

Vandalismo di Capodanno a Casoria: proprio durante la fatidica “notte di San Silvestro”, secondo quanto affermato attraverso facebook da monsignor Carmine Basile, i soliti ignoti hanno completamente distrutto e incendiato una videocamera esterna alla chiesa proprio quella che inquadra l’ingresso della struttura. La notizia è stata divulgata tramite social direttamente dall’uomo di chiesa, il quale nel denunciare virtualmente l’accaduto, ha lanciato anche un accorato appello alla politica, ai giovani e alle istituzioni. Ecco di seguito che cosa ha scritto:”Carissimi mi dispiace iniziare questo nuovo anno ancora con un atto vandalico verso la nostra Chiesa di Santa Maria della Stella:tra la notte del 31 e il 1 gennaio 2019 una delle telecamere che inquadra l’ingresso è stata totalmente bruciata e distrutta da dei vandali, stupidi, che hanno fatto la solita bravata di chi vuole divertirsi potendo raccontare di aver fatto cose stupide.Stiamo come sempre dinnanzi a segnali forte di degrado e torno a ripetere che questi segni sono sintomo di una situazione di disagio giovanile ma anche si disagio ambientale.
Le nostre periferie vivono in un totale degrado, non c’e’ mai stato da parte di chi ha guidato negli anni addietro la città di Casoria, e anche negli ultimi tempia ,la volontà di dare un volto nuovo alla città…mancano nelle periferie luoghi di aggregazioni…qualcosa che sia per nostri giovani investimento e lavoro,qualcosa che sia anche da parte delle istituzioni segno di progresso e di bellezza in un territorio dove potrebbero sorgere tante idee belle e positive.
La politica non deve limitarsi a mettere luci, fare qualche concerto, patrocinare qualche momento di festa…ma deve a mio modesto parere ,investire sui giovani, toglierli dalla strada, creare cultura, usare il patrimonio confiscato della mala vita per creare una buona vita e interagire con quei sacerdoti e tutte quelle persone di buona volontà che su questo lavorano e si spendono per il bene delle comunità e dei cittadini. 
Lodiamo e benediciamo tutte quelle persone che fanno della politica una occasione di impegno e di miglioramento della città, che creano comunione, cercando sempre il dialogo e che escono fuori dalle logiche degli interessi personali o di parte …Casoria deve risorgere, deve trovare uomini veramente onesti, deve uscire dal fango della logica clientelare, deve uscire dalla corruzione , e deve risorgere come città recuperando le sue radici e trasformandosi in un luogo dove chi vive riscopre la bellezza dello stare insieme, del collaborare, del conoscersi, della pace…
Ancora una volta chiedo a tutte le istituzioni , presenti nella città di Casoria di avere a cuore le nostre periferie,di proteggere , vigilare ma anche promuovere e fare sviluppare i valori che vengono coltivati nella Chiesa e nella scuola e in ogni altra associazione: valori di pace,di amore, di legalità, di rispetto per l’altro, del diritto a realizzarsi, della salute, del rispetto per l’ambiente .Sappiate che là dove tutto questo manca cresce l’erba cattiva della violenza e del vandalismo, crescono quelle divisioni che distruggono il dialogo …possa questo nuovo anno 2019 farci ritrovare la vera pace, farci essere uniti nella costruzione del bene auguri …”  

Casoria, una cittadina ormai abbandonata a se stessa e terra di nessuno; ora nemmeno le chiese vengono risparmiate… L’accorato appello alle istituzioni, davvero riuscirà, proprio in questo momento di sfascio politico, a smuovere la situazione?

Articolo precedenteCaritas Santa Maria Francesca un richiamo a carità ed unità
Articolo successivoBefana Culturale
Giornalista pubblicista laureata in letteratura, amo questo lavoro e soprattutto raccontare liberamente la realtà dei fatti, senza remore. Tenace e appassionata della mia professione, ritengo l'attività giornalistica, dopo decenni di esperienza, preziosa e entusiasmante che contribuisce a una crescita morale e intellettiva.