L’ Asl Napoli 2 Nord ha aggiornato i dati relativi alla diffusione dei tumori nei territori del Mezzogiorno: l’ultimo sondaggio relativo al 2013 è stato stato significativo per quantificare il numero di tumori che affligge la popolazione. Il triennio che va dal 2010 al 2013 ha purtroppo permesso all’ Asl Napoli 2 Nord che opera in 32 comuni, tra cui anche Casoria, di registrare 18.067 casi di cancro maligno tra la popolazione: il tutto equivale ad 1 milione di abitanti. Le statistiche tutt’altro che confortanti, indicano la percentuale del 55% di uomini e il 45% di donne. Di seguito come riportato  da “la Repubblica ” sono riportate le parole del Direttore dell’ Asl Napoli 2 Nord, Antonio D’ Amore:

” Ringrazio il dottor Giancarlo D’ Orsi e tutto il suo staff di giovani e qualificati operatori per  la dedizione e il rigore scentifico con cui stanno lavorando al Registro Tumori. Il loro lavoro ci permette di restituire una fotografia chiara e scientificamente validata di quale impatto abbiano le patologie oncologiche sul nostro territorio. Il rapporto 2010/2013 ci dice che siamo in presenza di una situazione che presenta un livello di rischio intermedio; ciò significa che da un lato dobbiamo intenstificare gli sforzi per far aderire di più la popolazione agli interventi di prevenzione oncologica (screening del tumore del colon retto, del tumore della cervice uterina, del tumore della mammella), dall’ altro dobbiamo affinare ancora meglio la nostra ricerca. A questo proposito già dai primi mesi del prossimo anno potremo disporre di un sistema di georeferenzazione dei dati realizzato in collaborazione con l’ Università di Perugia. ”
In conclusione si può affermare che i comuni che vanno a formare l’area Nord di Napoli, sono quelli più colpiti dalla piaga dei tumori, un triste record sia per la popolazione che per le istituzioni mediche statali. Si confida sempre nella volontà di tutti coloro che, ogni giorno combattono per debellare questa letale malattia.
Condividi su
  • 17
  •  
  •  
  •  
  •