Home Emergenza COVID-19 Arzano. l’appello di Raffaele Anastasio, titolare della ‘ Aerre cucine’: salvate il...

Arzano. l’appello di Raffaele Anastasio, titolare della ‘ Aerre cucine’: salvate il settore dell’arredamento

811
0
Raffaele Anastasio è il titolare dell’ azienda di arredamenti ‘Aerre cucine’ con sede ad Arzano. Come molti imprenditori, anche Anastasio è stato costretto a fermare la sua impresa per via dell’emergenza Covid-19 e a mettere il suo personale in cassa integrazione. L’imprenditore sostiene che, trattandosi di una produzione del tipo “sartoriale”,ovvero cucine realizzate su misura ed a richiesta personalizzata in base alle esigenze del cliente,  lo slittamento dell’apertura al 18 maggio provocherà un danno pesante a tutta l’azienda e al personale, che tra l’altro, non ha ancora ricevuto alcun sostegno dallo Stato. Pertanto, chiede al Governo un intervento immediato per poter riaprire.
“Ecco le conseguenze delle scelte fatte oggi dai nostri politici. Aerre è un’azienda per la quale ho collaborato per molti anni, fatta da persone che amano il proprio lavoro e che hanno a cuore il proprio personale. Come loro tanti imprenditori sono in queste difficoltà, questa scelta fatta nel far partire prima le aziende e poi i negozi è come far partire un’auto senza accendere il motore. Spero che queste decisioni vengano riviste in tempi brevissimi.
Ogni imprenditore da aziende e negozi sanno ormai come lavorare in sicurezza. Basta solo ripartire ” – ha dichiarato Raffaele Anastasio.