Home Cronaca & Attualità Arzano. Estorsione e imposto il pizzo, in manette 4 giovani del luogo

Arzano. Estorsione e imposto il pizzo, in manette 4 giovani del luogo

198
0

20150307_carabinieri_arrestiBlitz dei carabinieri della compagnia di Arzano effettuato in città mercoledì, in cui hanno arrestato quattro persone, risultanti appartenenti al gruppo “167”. I militari hanno eseguito il mandato d’arresto emesso dalla direzione distrettuale antimafia di Napoli a carico di:  S.P. di 23 anni, D.P. di 32 anni, G.A. di 22 anni e D.A. di 28 anni; tutti rigorosamente residenti ad Arzano, già noti alle forze dell’ordine e appartenenti al gruppo “167”. Tale organizzazione, è famosa per gestire gli affari illeciti della città, in stretta connessione col clan camorristico degli “Amato Pagano”. Indagando i carabinieri hanno potuto riscontrare che gli arrestati estorcevano denaro ai commercianti, e ai venditori di sigarette di contrabbando. Questi ultimi li ricattavano pretendendo 50 euro per poter esporre le sigarette in strada, imponendo quindi il pizzo. I quattro ammanettati sono stati relegati al carcere di Secondigliano, dove il giudice di indagine preliminare è stato allertato per disporre la loro custodia in carcere, formalizzando di conseguenza il provvedimento emesso dalla direzione distrettuale antimafia partenopea.

Articolo precedenteCaivano. Mensa scolastica: rilievi del segretario comunale sull’iter di proroga attuato dal dirigente.
Articolo successivoCasoria. Presto introdotto lo spazzamento domenicale. Una vittoria del nostro Giornale
vive a Casoria, 22 anni, laureando in scienze dell'Amministrazione e dell'Organizzazione nella facoltà di Scienze Politiche presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II. Ha sempre amato scrivere per quanto concerne il calcio, scrivendo già per un giornale online e per “il giornale di Casoria” da novembre 2013 a marzo 2014. Il calcio è una passione che coltiva sin da piccolo.