Home Sport Arzano City – Acerrana finisce 2 a 3. Vince il cuore granata

Arzano City – Acerrana finisce 2 a 3. Vince il cuore granata

95
0
ph. Giusy Messina
ph. Giusy Messina
ph. Giusy Messina

(Vincenzo Tanzillo) Ancora una volta i minuti finali regalano un successo all’Acerrana. Era accaduto tre giorni fa nel match di Coppa Campania contro la Sanità, ed i granata si sono ripetuti in campionato, recuperando e vincendo, in dieci uomini, un match che sembrava ormai perso. 3-2 il finale in favore del Toro, contro unArzano City che ha fallito più volte il colpo del ko, ma che ha invece dovuto soccombere sotto i colpi di Di Sarno, Panico e Tufano.

La partita – Il tecnico acerrano Borriello è costretto ad un turn over importante, complice gli infortuni e le troppe partite ravvicinate, tra coppa e campionato. In difesa confermato, dopo il match di mercoledì di coppa, il veterano Mondella, con Divino, Passaro e De Chiara a completare il reparto difensivo. In mediana, insieme a Tufano e Di Sarno, trova l’esordio da titolare Busto. In attacco Assanti è preferito a Piscopo, con Petrella costretto ai box da un problema all’inguine.

Il gioco dell’Acerrana è fluido e bastano appena 15 minuti ai granata per passare in vantaggio: Tufano è bravo a mettere un cross tagliato al centro sul quale si fionda Di Sarno che in diagonale trafigge Brandi. La gara sembra incanalata sui binari giusti per la squadra granata, che fallisce, però, due buone azioni in ripartenza, prima con Di Sarno, poi con Panico, ai quali manca il guizzo vincente. La beffa per il toro arriva al 35′, dopo una bella parata di Selvaggio su Langella, è Ciotola a procurarsi il rigore che Landieri trasforma, regalando il pareggio ai suoi. Prima del riposo una buona occasione per Assanti, che scivola sul più bello. Si va al riposo sul risultato di parità.

ph. giusy messina
ph. giusy messina

Nella ripresa è l’Arzano City a spingere, e, da corner, è Esposito a siglare la rete del vantaggio degli azzurri, sfruttando un’ incertezza della difesa acerrana. Il numero 6 locale è più lesto di tutti e mette in rete il gol del 2-1.

Acerrana a questo punto in sofferenza, ma è Selvaggio a diventare protagonista in questa fase, prima su Buonomo, poi su Langella, il quale fallisce, poco dopo, il colpo del ko a tu per tu con il portiere granata, che è bravo ad allungarsi e deviare in angolo.

Al 25’ la batosta per gli ospiti: viene espulso l’acerrano Passaro per doppia ammonizione. Sembra finita per il toro, ma è ancora un super Selvaggio a tenere a galla i suoi, prima sul tiro-cross di Di Marzio, poi sul tap in di Langella. L’acerrana, però, nel finale, nonostante l’uomo in meno, prova ad attaccare, dimostrando una condizione fisica invidiabile. L’occasione del pareggio capita al 78esimo sui piedi di Assanti, con un diagonale in anticipo su Brandi che termina di poco a lato.

A sei minuti dalla fine succede l’impensabile. Ancora Panico, protagonista di questo avvio di stagione, si procura il rigore che lui stesso trasforma portando i suoi al pareggio. Un ottimo risultato, considerato l’uomo in meno, ma l’Acerrana ha fame, fame di rivalsa e nel recupero gli sforzi dei granata fruttano la vittoria. Assanti , al 93esimo, viene atterrato in area: per Fantaccione di Caserta è ancora penalty. Dal dischetto si presenta, a sorpresa, Tufano e non Panico, ma il risultato è lo stesso: Brandi è spiazzato e ai granata vanno tre punti preziosissimi, tra il tripudio dei circa 100 tifosi granata accorsi a Secondigliano a sostenere il toro. Acerrana quindi prima in classifica a punteggio pieno, e domenica al Comunale arriva lo Zupo Teano, per tentare il tris.

Tabellino:

Arzano City: Brandi, Ruggiero A., Peluso, Di Marzio, Ruggiero P. (38’pt Giordano), Esposito, Compagnone (18’st Viola), Landieri, Buonomo (35’st Mele), Ciotola.

All. Polizio.

Acerrana: Selvaggio, Mondella (23’st Raiola), De Chiara (5’st Lo Prete), Passaro, DIvino, BUsto, Tufano, De Sena, Panico, Di Sarno (18’st Piscopo), Assanti. All. Borriello.

All. Borriello

Arbitro: Fantaccione di Caserta

Reti: 15’pt Di Sarno (Acerrana), 35’pt rig. Landieri (Arzano), 19’st Esposito (Arzano), 39’st rig. Panico (Acerrana), 48′ rig. Tufano (Acerrana).

Ammoniti: Pellino (Arzano City), Passaro, De Chiara (Acerrana);

Espulsi:  Passaro (Acerrana) per doppia ammonizione

Note: Spettatori 200 circa

Articolo precedenteRassegna Stampa del 19 Ottobre 2014
Articolo successivoCasoria. Partecipazione e pathos al primo evento in memoria di Padre Ludovico.
Redazione Il Giornale di Casoria - Il portale di informazione dell'area a Nord di Napoli