Home Emergenza COVID-19 Arriva la biblioteca “virtuale” Covid-19 per medici e infermieri: in un click...

Arriva la biblioteca “virtuale” Covid-19 per medici e infermieri: in un click gli studi scelti dal Premio Nobel Ignarro

118
0

Un prezioso “filo di Arianna” per orientarsi nelle tante pubblicazioni scientifiche uscite negli ultimi tre mesi su Covid-19 e costruire solide conoscenze su un patogeno del tutto inedito e sconosciuto. E’ la biblioteca virtuale, multimediale, specializzata sul coronavirus realizzata dalla Fondazione Internazionale Menarini che continua la sua missione di promozione della cultura e dell’educazione scientifica , con l’obiettivo di garantire aggiornamento e formazione online a tutti i professionisti sanitari del mondo , in un momento in cui queste attività sono sospese o molto difficili, così da conoscere e fronteggiare al meglio la pandemia. G li articoli scientifici sono raccolti e catalogati in un database facilmente e rapidamente accessibile con un semplice click per medici e operatori sanitari : infettivologi e virologi, pneumologi e cardiologi , pediatri e neurologi, immunologi e internisti, infermieri e chiunque sia interessato alla parola della scienza, per un’informazione approfondita e scientificamente corretta, può accedere a questa nuova risorsa, unica nel suo genere , costantemente aggiornata, a oggi arricchita da oltre cento lavori , materiali scientifici e video interviste dei maggiori esperti internazionali. Tutti i contributi sono suddivisi per argomento, per rendere la consultazione facile e immediata: articoli scientifici, revisioni, commenti, opinioni dei massimi esperti internazionali e materiali istituzionali , sono raccolti in sezioni dedicate alla conoscenza approfondita di SARS-CoV-2 : dalle sperimentazioni in corso ai dati epidemiologici, alla clinica, immunologia, virologia, infettivologia, alle terapie e linee guida ufficiali. I contributi sono selezionati in modo da offrire una raccolta ragionata dei dati più importanti e significativi, con la supervisione scientifica del Dr. Louis J. Ignarro , Premio Nobel per la Medicina e la Fisiologia nel 1998 e membro del Comitato Scientifico della Fondazione Internazionale Menarini.
“Stiamo vivendo il più grave e globale incubo della nostra vita – commenta Louis J. Ignarro – Il coronavirus responsabile di Covid-19 è un virus altamente contagioso e virulento che ha cambiato completamente le nostre vite in un lasso di tempo molto breve. Di fronte a questa tragedia, la Fondazione Internazionale Menarini ha preso l’iniziativa di pubblicare una lista continuamente aggiornata e selezionata degli articoli più pertinenti e rilevanti scelti dalle riviste mediche internazionali più autorevoli di tutto il mondo. Speriamo che questo servizio venga apprezzato e soprattutto utilizzato per aumentare la comprensione di un argomento importantissimo ma estremamente complicato”.

“Uno strumento di facile accesso, chiaro e autorevole, si rende ancora più necessario in una fase in cui, a causa dell’emergenza coronavirus, tutte le attività di aggiornamento medico abituali sono sospese o portate avanti con grande difficoltà – aggiunge Andrea Cossarizza, esperto che collabora con la Fondazione e Professore Ordinario di Patologia Generale, Vice Presidente della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Modena e Reggio Emilia e Presidente dell’International Society for Advancement of Citometry- La biblioteca “virtuale”, multimediale e specializzata sul coronavirus che si arricchisce di giorno in giorno di contributi rilevanti sotto la guida di un autorevole Comitato Scientifico e con il prezioso apporto di un Premio Nobel per la Medicina come il professor Ignarro, è perciò uno strumento che può aiutare a orientarsi nella grande mole di pubblicazioni scientifiche tutti i sanitari che a diverso titolo sono impegnati nella lotta a Covid-19 e che vogliano dati e informazioni verificati, fra i più essenziali e significativi. Con questo database vogliamo supportare in maniera sostanziale l’avanzamento e la diffusione delle conoscenze sul coronavirus, in modo da progredire più rapidamente e con maggior efficacia nella lotta contro Covid-19”.

Articolo precedenteCura Italia, in arrivo i fondi per la sanificazione degli ambienti
Articolo successivoCasoria: aggiornamento sui buoni spesa. Sindaco Bene: “procedura chiara e trasparente”.
Redazione Il Giornale di Casoria - Il portale di informazione dell'area a Nord di Napoli