Dopo quello sull’Augumentin l’AIFA lancia un nuovo allarme.

A preoccupare l’Agenzia Italiana del Farmaco sarebbe,questa volta, la presenza di un’ impurezza riscontrata nel principio attivo, la N-nitrosodimetilamina(NDMA), classificata come sostanza probabilmente cancerogena per l’uomo e che sarebbe presente nei lotti di materia prima utilizzati per produrre, nel sito cinese di Chuannan,Duqiao(Linai) e precisamente nell’officina della Zhejiang Huahai Pharmaceuticals,medicinali contenenti Valsartan.

E’ stato,quindi,disposto il ritiro di questi medicinali a base di questo principio.

I medicinali a base di tale sostanza vengono utilizzati per il trattamento dell’ipertensione arteriosa e dell’insufficienza cardiaca e nei pazienti che hanno subito un infarto cardiaco.

Questo allarme sta causando preoccupazione anche tra i medici di famiglia che si vedono obbligati a prescrivere ai pazienti un farmaco equivalente creando cosi’ ulteriori costi per il Servizio Sanitario Nazionale che aveva messo in commercio il farmaco.

Molta attenzione,dunque,soprattutto per coloro che hanno necessità di questo genere di farmaci.

Condividi su
  • 14
  •  
  •  
  •  
  •