Home Politica Alta velocita’: il futuro passa per Casoria. Convegno all’Uci Cinema Casoria con...

Alta velocita’: il futuro passa per Casoria. Convegno all’Uci Cinema Casoria con il presidente De Luca ed il sen. Casillo

207
0

Scende in campo per lo sviluppo dell’area a Nord di Napoli il Presidente De Luca, per illustrare il futuro dell’Alta velocità e della rete metropolitana, che finalmente toccherà in un prossimo futuro anche la nostra città: Casoria. Padrone di casa dell’iniziativa tenutasi ieri sera il Vice –presidente Vicario del Consiglio regionale della Campania, Sen. Casillo che è il riferimento principale del Presidente De Luca per Campania Libera, un Movimento politico che fa riferimento diretto a De Luca, e che in questi anni ha visto ingrossare le sue fila in tutta la provincia di Napoli. A Casoria, ad esempio, conta ben 6 consiglieri comunali. Un progetto ambizioso quello dello sviluppo di grandi reti infrastrutturali nell’Area a Nord di Napoli a supporto dell’alta velocità che ha nella stazione di Afragola uno dei suoi snodi più importanti. La mobilità è l’asse di sviluppo  prioritario nella programmazione dei fondi europei 2014-2020 e 2021-2027. Un’opera davvero strategica che negli anni avrà un finanziamento di un miliardo di euro, e che secondo le intenzioni del governo regionale campano, e degli interventi sia del Presidente De Luca, che del Sen. Casillo, porteranno sviluppo, occupazione, ma soprattutto riqualificazione urbana dei Comuni a Nord di Napoli, e di Casoria in particolare. L’opera è ancora in fase di progettazione definitiva, ma abbiamo cercato di comprendere ciò che più interessa i cittadini casoriani. Ovvero dove verranno situate le stazioni della rete metropolitana che finalmente collegheranno anche la nostra città con Napoli e con la stazione dell’Alta velocità. A meno di cambiamenti dovuti a problematiche tecniche, due stazioni dovrebbero sorgere una vicino alla stazione ferroviaria, e l’altra su Via Marconi.Le zone interessate saranno completamente riqualificate. In particolare nella zona della Stazione cittadina la realizzazione dell’opera comprenderà finalmente, è il caso di dirlo, il recupero della più estesa area dismessa casoriana. Ovvero quella dell’ex Rhodiatoce .

Certamente, come ha sottolineato il Presidente Casillo, per portare a termine un’opera così importante che avrà un impatto straordinario sui territori interessati, occorrerà l’ascolto del territorio da parte di amministratori oculati e capaci interagire con le altre istituzioni coinvolte, tenendo in debito conto gli interessi generali e quelli delle comunità locali. Infine Casillo ha rivolto un ringraziamento al Presidente De Luca che ancora una volta ha dimostrato attenzione per il nostro territorio, spiegando in maniera puntuale ciò che è stato fatto e ciò che continueremo a fare nei prossimi anni. Un grazie sincero anche ai tanti amici che con la loro presenza hanno dimostrato vicinanza politica e affetto personale. All’iniziativa è intervenuto  anche il direttore generale Fesr Sergio Negro

 

 

 

Articolo precedenteNovita’ Natale 2018: da “Antico Fornaio” “O Panettone” con lievito madre
Articolo successivoUn’altra ferita nel cuore dell’Europa: Assalto ai mercatini di Strasburgo
Giurista di professione, giornalista per passione. Iscritto all'Albo dei giornalisti della Campania, elenco pubblicisti dal 1982. Pratica con Il Mattino di Napoli. Direttore del settimanale Casoriadue per ben otto anni. Fondatore, insieme all'Editore Carlo De Vita del Giornale di Casoria nel 2010. Appassionato e cultore di storia locale. Ama la lettura."Chi è analfabeta, a 70 anni avrà vissuto una sola vita: la propria; chi legge avrà vissuto 5000 anni: c'era quando Abele uccise Caino, quando Renzo sposò Lucia, quando Leopardi ammirava l'infinito… perché la lettura è un'immortalità all'indietro". Umberto Eco.