Da qualche giorno ormai si parla di un possibile rischio di contaminazione da listeria in alcuni lotti di verdure surgelate. Nel nostro paese sono stati già ritirati, in via precauzionale,lotti di minestrone Findus e lotti di verdure e mais Lidl.

I ritiri sono partiti anche in altri paesi europei come Germania,Austria e Regno Unito.

Nel nostro paese ,comunque,la situazione sembra essere assolutamente contenuta e soprattutto non preoccupante.

Occorre ,quindi,evitare pericolosi allarmismi  anche se in Italia si è registrato un aumento del consumo dei vegetali surgelati dovuto proprio alla crescita in tavola dei vegetali naturali e in particolare delle zuppe ,dei passati e dei minestroni.

E’ quanto fa sapere Coldiretti sottolineando comunque l’importanza delle misure precauzionali adottate in Italia e in altri paesi europei di prodotti alimentari surgelati a causa del possibile rischio di contaminazione da Listeria monocytogenes.

In realtà l’allerta per il rischio di contaminazione da Listeria risale già all’inizio dell’anno ma solo venerdi’ scorso è arrivata la comunicazione all’Italia da parte della commissione europea della possibile presenza anche in alcuni nostri prodotti  della contaminazione.

Con la globalizzazione gli allarmi si diffondono rapidamente :dalla mucca pazza alla carne alla diossina ,dal latte alla melamina dalla Cina alla mozzarella blu fino alle polpette con carne di cavallo spacciate per manzo.

In Italia la situazione è contenuta e non preoccupante.

Il ministro della salute Giulia Grillo ha fatto sapere che sono pochissime le partite di verdure a rischio listeria e al momento non risulta nessun focolaio di infezione.

Inoltre,non va dimenticato che il batterio viene distrutto semplicemente con la cottura ,trattamento necessario per la preparazione dei minestroni come quelli ritirati dalla Findus.

La potenziale contaminazione da listeria riguarderebbe una partita di fagiolini utilizzata in minima parte nella merce Findus ritirata dal mercato.

‘ Si precisa che questo richiamo precauzionale e su base volontaria si riferisce esclusivamente ai lotti dei prodotti menzionati e non riguarda in nessun modo né altri lotti degli stessi prodotti,né altri prodotti a marchio Findus’,fanno saper dall’azienda.

Di seguito i prodotti Findus ritirati:

-minestrone tradizione 1 kg L 7311  L 7251  L7308 L 7310  L7334

-minestrone tradizione 400g L7327  L7326  L7304  L7303

-minestrone leggeramente sapori orientali 600g  L7257 L7292  L7318  L8011

-minestrone leggeramente bontà di semi 600g L 7306

Sempre per rischio contaminazione da listeria sono stati ritirati dal mercato anche altri due prodotti della marca Freshona ,legata allo stesso fornitore,dai punti vendita Lidl della Sicilia.

Di seguito i prodotti:

-art.79520 Freshona mais surgelato 450g

-art12105 Freshona mix di verdure surgelate 1000g

-assortimento Gemusemix,mix di verdure

La listeria monocytogenes può essere causa di gravi malattie allo stomaco e all’intestino(listeriosi) e sintomi simili ad un’infezione influenzale.

Per alcuni soggetti(donne incinte,bambini,anziani,immunodepressi) la malattia può degenerare in forme molto più gravi e proprio a causa di tale rischio i consumatori devono assolutamente evitare di mangiare i prodotti sopra indicati.

Non ci resta che sperare che tutto vada per il meglio e che l’allarme rientri il prima possibile.

 

 

 

Condividi su
  • 25
  •  
  •  
  •  
  •  
  •