«L’agroalimentare è il nuovo motore dell’economia del nostro territorio. È un errore che la Regione Campania non abbia un assessorato dedicato».

A dirlo è l’ex consigliera comunale di Sant’Antonio Abate e leader del gruppo «Oltre», Donatella Donadio.

«Il mercato del turismo enogastronomico, l’export e l’industria di settore sono in crescita – aggiunge – ma questo è merito dello spontaneismo imprenditoriale delle singole realtà. Serve una regia unica per sviluppare e rendere ancor più forte il comparto. Una regia che non può che essere di competenza di Palazzo Santa Lucia».

«Il coordinamento politico-istituzionale delle diverse iniziative e dei diversi obiettivi che i vari attori del settore perseguono – conclude la Donadio – offrirebbe l’occasione per massimizzare i risultati minimizzando lo spreco di energie. L’agroalimentare può salvare l’economia campana. Lasciarlo crescere in maniera “selvaggia” sarebbe un delitto”.

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •