Home Cronaca & Attualità Aggressione all’infermiera del Cardarelli-La solidarietà della Consigliera Regionale di Parità e delle...

Aggressione all’infermiera del Cardarelli-La solidarietà della Consigliera Regionale di Parità e delle Presidenti dei CUG del tavolo tecnico regionale del settore della Sanità Campana.

35
0

La Consigliera di Parità della regione Campania, Domenica Marianna Lomazzo, le Presidenti dei CUG del tavolo tecnico regionale della Sanità Campana: Federica Minaci, CUG AORN Santobono Pausilipon, Maria Egidia Gabrieli,CUG Moscati di Avellino, Clara Imperatore, CUG OMCeO Napoli, Maria Gabriella De Silvio ,CUG ASL di Salerno, Angela Cocca, CUG ASL Napoli 2 Nord, Maria Esposito, CUG ASLNapoli1Centro, Valentina Belli, CUGINT-IRCCS Fondazione Pascale, Rosaria Bruno, CUG ASL di Avellino e Pina Tommasielli, Presidente Consorzio nazionale cooperative medicina generale fanno proprio il Documento, di seguito riportato, della Presidente del CUG dell’AORN Cardarelli, Gesualda La Porta, di condanna del triste e gravissimo episodio che, ancora una volta, ha avuto come vittima una donna alla quale esprimono forte e sentita vicinanza per la brutale aggressione subìta nello svolgimento della sua delicata professione in piena emergenza pandemica. Auspicano che, in maniera tempestiva, vengano posti in essere tutti gli idonei provvedimenti affinché le operatrici e gli operatori della Sanità possano svolgere in sicurezza il loro prezioso lavoro.
“Ancora una volta un’operatrice sanitaria, una donna, nel pieno della propria attività lavorativa, è stata brutalmente aggredita mentre cercava di far rispettare il protocollo “Covid “dell’Azienda
dove presta servizio. L’infermiera, era già stata vittima, anni addietro, di un’aggressione che le aveva fatto perdere il bambino che aspettava. Ma la sua forza di donna le aveva consentito di
restare in prima linea nel Pronto Soccorso del più grande Ospedale del mezzogiorno. Sempre disponibile, accogliente, professionale, presente più che mai in questo momento di grande difficoltà
nazionale, pur avendo da poco subìto un altro dolore per la perdita dell’adorato suo padre, non si è mai tirata indietro nel prestare il suo aiuto. Aggredita semplicemente per aver fatto il suo dovere, quello per il quale aveva prestato giuramento, quel giuramento che tutti gli uomini e le donne della Sanità campana stanno splendidamente onorando nel fermare questa pandemia che purtroppo sta piegando molte delle nostre conoscenze. La nostra Sanità, i nostri operatori, le nostre operatrici, è bene sottolinearlo, lavorano con coraggio, con orgoglio e competenza anche di fronte ad esecrabili episodi di violenza. Un plauso a questa donna, un plauso a questa operatrice, un plauso a questa valorosa mamma”.
La Consigliera regionale di Parità della Campania
Le Presidenti dei CUG del tavolo tecnico regionale del settore della Sanità Campana.

Articolo precedenteSe le bombe non fanno più male
Articolo successivoRubrica Terza pagina. Sì dell’OMS all’uso terapeutico della cannabis
Redazione Il Giornale di Casoria - Il portale di informazione dell'area a Nord di Napoli