Home Politica Afragola. Si riuniscono i giovani per parlare di ambiente e futuro

Afragola. Si riuniscono i giovani per parlare di ambiente e futuro

146
0

12036978_196686700663446_8892471195862091281_nLa libertà non è star sopra un albero, non è neanche il volo di un moscone, la libertà non è uno spazio libero, libertà è partecipazione. (Giorgio Gaber, La libertà, 1972). Probabilmente, i ragazzi del Movimento Culturale Ideelibere dovevano aver in mente siffatto ideale di libertà quando hanno messo in piedi l’evento di giovedì scorso “Ambiente è #Futuro”, presso la sala del Bar Arancia Blu ad Afragola. Un’assemblea pubblica in cui si è discusso di politiche ambientali, trasporto pubblico locale, denunciando il silenzio della politica sul tema, mobilità sostenibile, verde pubblico e nuove formule per la gestione dei rifiuti. Un luogo ideale dove il concetto di partecipazione ha fatto da padrone e dove i cittadini hanno palesato malesseri e disagi in piena libertà. Ed è forse questa la viva democrazia, non quella che si esercita a scadenza fissa in un seggio elettorale con una matita, ma quella propedeutica, primigenia, propulsiva e viscerale, espressione del popolo stesso e che prende forma nel dibattito pubblico. L’evento è ben riuscito. Molti e propositivi i cittadini presenti in sala, solo pochi, invece, i rappresentanti delle istituzioni. I ragazzi dell’associazione si sono dichiarati soddisfatti di aver creato uno spazio di confronto necessario, di aver mosso il primo passo di un percorso costruttivo, seppur in salita, e di aver strappato concreti impegni ai rappresentanti dell’amministrazione presenti. A tal proposito, Salvatore Salzano, Presidente del Movimento Culturale Ideelibere, ha asserito: “L’iniziativa di giovedì è stata un importante successo, siamo riusciti a creare uno spazio di confronto in un territorio malato, vittima di una politica pericolosamente autoreferenziale che ha brutalmente smesso di relazionarsi con la città. Volevamo colmare questo deficit democratico coinvolgendo i cittadini e le associazioni nella discussione sui temi vitali per il futuro di Afragola, ecco perché da un lato siamo felicissimi della grandissima e sentita partecipazione avuta, e dall’altro siamo amareggiati per le assenze delle istituzioni che ancora una volta, salvo le dovute eccezioni, hanno per la maggior parte disertato l’iniziativa mancando di rispetto alle tantissime persone accorse per un costruttivo scambio di idee. Con orgoglio possiamo affermare di essere gli unici che negli ultimi anni hanno lavorato per presentare una serie di proposte con l’obiettivo di creare una città più vivibile e attenta ai bisogni di tutti i suoi abitanti, senza distinzioni tra quartieri e tenendo conto di ogni esigenza. Vogliamo ringraziare le tantissime persone che ci stanno supportando e incoraggiando, e informare tutti che continueremo queste battaglie fino a quando non riusciremo a realizzarle trasformando anche Afragola in una città che sappia garantire al cittadino una qualità della vita migliore e servizi più efficienti”.