Home Politica Afragola. Presentata istanza di scioglimento del Consiglio Comunale

Afragola. Presentata istanza di scioglimento del Consiglio Comunale

152
0

ccL’opposizione, come già annunciato in passato sul nostro giornale, ha presentato ricorso al TAR per chiedere lo scioglimento del consiglio comunale di Afragola. L’istanza di scioglimento del Consiglio Comunale è stata inviata al Ministro dell’Interno Angelino Alfano, al Prefetto di Napoli Francesco Antonio Musolino e al Presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione Raffaele Cantone, che ha già inviato una nota chiedendo ai funzionari comunali “lumi” sull’intera vicenda.
Il ricorso al TAR, sottoscritto dai consiglieri di opposizione, è stato depositato il 15 Novembre. Sulla vicenda si è espresso in maniera diretta e precisa il leader dell’opposizione, Antonio Pannone: “Tuccillo e la sua maggioranza, dimostrano ogni giorno di non essere all’altezza nell’amministrare in modo efficiente Afragola e, per di più, adottano costantemente procedure ed atti viziati da gravi profili di illegittimità, che si ripercuotono con effetti negativi sull’intera comunità afragolese”. Alla base della scelta dei consiglieri di opposizione, vi sarebbe l’illegittimità dell’iter procedimentale di approvazione del bilancio di previsione 2014 e di tutti gli allegati obbligatori, in ragione della omessa pubblicazione per 60 giorni, previsti dalla legge, del Piano Triennale delle Opere Pubbliche. Sulla stessa lunghezza d’onda si schiera il consigliere di “Liberamente”, Antonio Caiazzo: “Prima finirà l’esperienza amministrativa di Tuccillo, e meglio sarà per Afragola e gli Afragolesi. C’è malcontento e disagio sia tra i consiglieri di maggioranza e sia tra gli Assessori; non si muove nulla e continuano a perdere fondi che potrebbero dare davvero un rilancio alla nostra città. Inoltre, per quanto riguarda la  gestione del consiglio comunale ad oggi non abbiamo una sede dove fare i consigli, davvero ridicolo. Sono certo che molti consiglieri della maggioranza che non vogliono assumere la responsabilità di chiudere questa esperienza si affidano anche loro al verdetto del TAR”.

Articolo precedentePresentazione a Sant’Antimo di “Quarant’anni di politica, le mie ragioni”, il libro di Armando De Rosa.
Articolo successivoSant’Antimo. Il vice sindaco interviene sulla Don Milani: “disinfestazione entro la prossima settimana”
Studente al “Dipartimento di Giurisprudenza” all'Università Federico II di Napoli. Ha una grande passione: la politica. Collabora per il settimanale “Nuova Città”, da giugno fa parte della squadra de “Il Giornale di Casoria”.