DSCF3296Il giorno 18 settembre alle ore 19.30 presso il Bar Pasticceria “Arancia Blu”, l’associazione culturale “L’artefatta” di Carmina Esposito, in collaborazione con l’associazione culturale “Logopea” di Armando Saveriano,  presenterà il romanzo “Il genio dell’abbandono”, il quale racconta la vita del più grande scultore italiano fra Otto e Novecento a contatto con i protagonisti della cultura del tempo, da Salvatore Di Giacomo a Raffaele Viviani ad Antonio Mancini, sullo sfondo di una Napoli aspra e combusta, tempestosa e solare. L’autrice del romanzo, Wanda Marasco, è nata a Napoli e ha già vinto diversi premi per i suoi romanzi e le sue raccolte poetiche.  I suoi testi sono stati tradotti in inglese, spagnolo, tedesco e greco. Il romanzo sarà presentato da Assunta Pagliuca e da Gerardo Santella, al pianoforte Hera Guglielmo, conduzione e letture di Armando Saveriano e Davide Cuorvo, tecnico audio di Andrea Coppeta, organizzazione Carmina Esposito.
Il giorno 25 settembre, inoltre, la rassegna proseguirà presso la Basilica Pontificia di Sant’Antonio con “PartenOpera-Napoli dal ventre all’anima”, un percorso artistico-letterario incentrato sulla nostra città e su tutte le sue problematiche, sia antiche che attuali, con i personaggi dei salotti letterari del bel tempo che fu, ma anche con la presenza di alcune figure tipiche della tradizione e superstizione tipica napoletana.  Tra gli interpreti Luigi Caiazzo, Sara Iorio, Antonella Izzo, Rosalba Izzo, Franco Russo, Mimmo Russo, Biagio Zanfardino; alla chitarra il Maestro Patrizio Rainone con le allieve Giuliana Dono e Carla Manna, flauto e voce del Maestro Martina Nappi, testi e regia di Franco Russo e Biagio Zanfardino. La Rassegna Tracce2015 è, inoltre, inserita nel programma estivo “Art Summer2015”.

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •