Home Cronaca & Attualità Afragola. Incidente stradale all’incrocio di via Palermo con via Trieste e Trento.

Afragola. Incidente stradale all’incrocio di via Palermo con via Trieste e Trento.

308
0

1484677_10202913488032902_7123354902057827379_nSono anni che assistiamo a frequenti incidenti stradali, più o meno gravi, all’incrocio di via Palermo con la via Trieste e Trento ad Afragola, e conseguenti teatrini violenti dei coinvolti. Come oggi, quando, alle ore 16:20, uno stridere di pneumatici sull’asfalto e un rumore assordante di vetri in frantumi hanno costretto tutti all’uscita in balcone. Una Fiat Punto e una Fiat 500, bocca a bocca, al centro del crocevia. L’uomo, sulla quarantina, alla guida della Fiat Punto, esagitato all’eccesso, scende dalla macchina e inizia a schiaffeggiare violentemente il ragazzo, ventenne o giù di lì, alla guida della Fiat 500. Per grazia ricevuta, un cristiano di buona carità è sceso in strada a  sedare l’aggressore. Ora, la domanda è: quando si porrà fine a questo problema antico del quartiere? Qualcosa è stato fatto, ma poco, troppo poco. Perché uno Stop all’angolo di via Palermo non è sufficiente, così come non sono sufficienti le transenne fisse, bianche e rosse, ai quattro angoli dell’incrocio.

11001725_10202913488552915_5505572586933853207_nE’ necessario posizionare dei dossi stradali lungo via Palermo, lungo via Triste e Trento e magari anche lungo via Messina, considerato che molte delle autovetture in corsa che si scontrano nel punto maledetto provengono da lì. A questo vero dramma non vogliamo risposte inutili, che si risolvono in un “i soldi non ci sono”. Esigiamo serenità, esigiamo la garanzia di un diritto essenziale, esigiamo la riduzione dei rischi connessi alla circolazione stradale.

Articolo precedenteArzano. Precipita albero su auto in sosta, nessun ferito
Articolo successivoNapoli. Ritornano The Fun House Project
Giovane redattrice e membro della Croce Rossa Italiana. Appassionata di lettura, teatro e jazz, nel corso dei miei studi universitari alla Facoltà di Giurisprudenza ho, altresì, maturato uno specifico interesse per il tema dei diritti umani. Scrivo con lo sguardo rivolto, sempre, allo scenario internazionale. Legata alla figura autorevole di Oriana Fallaci, sprone ed esempio di coraggio, ho abbracciato un suo pensiero: “Se sono brava non lo so, lavoro duro, lavoro bene. Ho dignità. Ho una vita per dimostrarlo”.