Home Politica Afragola e Casoria in prima linea per Fitto.

Afragola e Casoria in prima linea per Fitto.

140
0

20140623_201010Un grande pubblico unito ad un grande entusiasmo ha accolto il neo-europarlamentare di Forza Italia, Raffaele Fitto. Oltre 2000 le persone sono accorse ieri all’Arenile di Bagnoli per salutare il capolista nella Circoscrizione Italia Meridionale alle ultime europee, forte di quasi 50.000 preferenze conseguite in Campania. Afragola e Casoria hanno assicurato la loro presenza alla manifestazione con dei pullman organizzati dai giovani di Forza Italia.
«Il motivo della mia presenza qui, all’interno del tour che abbiamo voluto intitolare “Oltre le divisioni” è anzitutto quello di ringraziare gli elettori campani che mi hanno tributato un consenso importante che non va dilapidato. Le quasi 50.000 preferenze non devono essere viste come un consenso non personale ma collegiale» esordisce dal palco Fitto durante il suo intervento, preceduto dal ricordo dei due Marò, attualmente ancora detenuti in India, con l’inno di Mameli che risuona. «Questi sono i nostri valori; quelli del centro-destra Massimilano Latorre e Salvatore Girone li incarnano perfettamente» aggiunge Fitto.
L’esponente forzista non nasconde le difficoltà che attualmente vive il partito fondato vent’anni fa da Silvio Berlusconi al quale alcuni presenti dedicano un piccolo striscione con su scritto “Berlusconi non si discute. Si ama’’ . «E’ innegabile che bisogna aprire diversi interrogativi su quanto accaduto alle europee, con un risultato tutt’altro che positivo. Mettiamoci al lavoro subito, con concretezza, senza aspettare la prossima tornata elettorale e capire ora perché la gente non ci ha votato».
Ma la sfida più imminente per Forza Italia e tutto il centro-destra in Campania sono senza dubbio le regionali della primavera del 2015, quando l’area moderata sarà chiamata ad una difficile riconferma. «E’ indispensabile –dichiara l’europarlamentare- che la nuova classe dirigente sia capace di recepire realmente le istanze dei cittadini. Dobbiamo metterci in discussione, ripartire e recuperare l’ampio consenso di qualche tempo fa. I nuovi volti devono essere scelti dal basso e credo che lo strumento delle primarie, anche di coalizione, sia indispensabile. Apriamo una nuova prospettiva; non fermiamoci alla retrospettiva. Forza Italia deve essere un partito inclusivo dove ci si confronta ed anche per questo tornerò spesso in Campania, regione che ha tante potenzialità» assicura Fitto prima di lasciare l’Arenile e andare via, salutato dall’inno “Forza Italia’’.

Articolo precedenteI giocatori del Napoli tra luci ed ombre.
Articolo successivoIl comico nel cinema, sorriso e riflessione
Studente al “Dipartimento di Giurisprudenza” all'Università Federico II di Napoli. Ha una grande passione: la politica. Collabora per il settimanale “Nuova Città”, da giugno fa parte della squadra de “Il Giornale di Casoria”.