Ieri è ricorso il primo anniversario dalla famigerata voragine che si verificò nel cuore del quartiere San Mauro.Un luogo simbolo della “Grande Storia” della città di Casoria. Durante la manifestazione di protesta contro l’abbandono della zona da parte dell’amministrazione, i cittadini del quartiere guidati dal Preposito don Mauro Zurro hanno espresso la loro amarezza e delusione nei confronti di chi in quest’anno li ha abbandonati causando la progressiva morte della zona. Il sacerdote ha chiesto al Sindaco maggiore considerazione nei confronti del quartiere e soprattutto ha esortato chi di dovere a muoversi per rivitalizzare il quartier, sempre più in stato di morte apparente. Per compiere ciò, chiosa il parroco, non può, e non deve, assolutamente  mancare il supporto e la vicinanza della politica territoriale. La richiesta è di tornare alla normalità. Il Giornale di Casoria si associa alla pacifica e dignitosa protesta degli abitanti del quartiere San Mauro, chiedendo un pronto intervento della politica locale, al fine di poter presto tornare alla tanto desiderata normalità.

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •