Home Afragola Afragola. Movimento Culturale Ideelibere e battaglia #ScuoleSicure: chi ha perso davvero?

Afragola. Movimento Culturale Ideelibere e battaglia #ScuoleSicure: chi ha perso davvero?

212
0

Un anno trascorso, più di 1000 firme raccolte. Sei mesi fa un impegno istituzionale a convocare un consiglio comunale monotematico e in seduta aperta dopo le vacanze natalizie (vedi video). Poi…nulla di fatto!

La battaglia #ScuoleSicure, condotta con passione dal Movimento Culturale Ideelibere, non ha dato i frutti sperati. Sconfitta, vittoria? Fuorviante parlarne, perché qui in gioco c’è un interesse senza colore e senza tempo: la sicurezza di bambini, ragazzi, docenti e tutti coloro che abitano gli istituti scolastici di Afragola.

E il silenzio, la superficialità, la scarsa attenzione spaventano.

Ciò che chiede e dichiara in esclusiva a Il Giornale di Casoria il presidente del Movimento Culturale Ideelibere, Salvatore Salzano, è chiaro e non ammette repliche: Il modo in cui l’Amministrazione Comunale di Afragola ha letteralmente preso in giro la città sul tema dell’edilizia scolastica, come rivela questo video, è imperdonabile. Un rappresentante delle Istituzioni e amministratore pubblico dovrebbe avere sensibilità, preparazione e intelligenza quanto meno per capire che sottovalutare l’emergenza sicurezza nelle scuole significa calpestare i diritti dei cittadini mettendo spudoratamente in pericolo migliaia di studenti, docenti e operatori. Dinanzi a questo inqualificabile comportamento, nel rispetto di tutti i cittadini che continuano a seguire la nostra battaglia, chiediamo le immediate dimissioni di tutti i componenti dell’Amministrazione, a cominciare dal Sindaco Tuccillo e dal Presidente Perrino. Con i diritti non si scherza, forse è ora che qualcuno glielo faccia capire!.
Con i diritti non si scherza? Vero. Di dimissioni si può parlare? Forse.

Ma più di tutto e per tutti: a quando risposte e soluzioni? Chi vince e chi perde in questa storia?

L’edilizia scolastica dovrebbe di certo occupare un posto prioritario nella gerarchia delle azioni politiche di questa come di ogni altra amministrazione.

Articolo precedenteCrollo palazzina, Confapi: serve fascicolo del fabbricato Il presidente Falco: «Incuria da Enti locali, serve monitoraggio costante»
Articolo successivoL’ABELLA DANZA da Lunedì 10 Luglio il Galà di danza con le stelle
Giovane redattrice e membro della Croce Rossa Italiana. Appassionata di lettura, teatro e jazz, nel corso dei miei studi universitari alla Facoltà di Giurisprudenza ho, altresì, maturato uno specifico interesse per il tema dei diritti umani. Scrivo con lo sguardo rivolto, sempre, allo scenario internazionale. Legata alla figura autorevole di Oriana Fallaci, sprone ed esempio di coraggio, ho abbracciato un suo pensiero: “Se sono brava non lo so, lavoro duro, lavoro bene. Ho dignità. Ho una vita per dimostrarlo”.