Si celebra oggi, 21 novembre, la Giornata nazionale degli alberi. Fu istituita dal ministero dell’Ambiente con la Legge 10 del 2013 “Norme per lo sviluppo degli spazi verdi urbani”, con l’obiettivo di promuovere la tutela dell’ambiente, la riduzione dell’inquinamento e la valorizzazione degli alberi in città.
Siamo alla quinta edizione e da ieri fino a domani ci saranno iniziative nelle città che hanno organizzato quest’edizione insieme al ministero dell’Ambiente (Torino, Roma, Bologna, Milano, Lecce, Venezia e Napoli).
Per l’occasioni in molte città oltre che in quelle organizzatrici nell’ambito della Festa dell’albero organizzata da Legambiente, si piantumeranno alberi con l’obiettivo di avere in futuro città più verdi. Da segnalare l’iniziativa sul Vesuvio, dove verranno piantumati 300 alberi in memoria di quello che accadde due estati fa.
Nella nostra città, come più volte scritto considerando dati oggettivi, la percentuale di cementificazione è a livelli altissimi, ponendo Casoria tra le prime città d’Italia in questa triste classifica  anche se poche settimane fa, è stato inaugurato uno spazio verde, il parco Michelangelo tra l’altro teatro qualche giorno fa di un’iniziativa del movimento 5 stelle alla presenza del ministro degli esteri, Luigi Di Maio, durante la quale sono stati piantumati alcuni alberi. Questo piccolo parco insieme alla villa comunale sita in Via Pio XII sono l’unico polmone verde di una città abitata da 85000 persone. Troppo poco, è troppo ancora da fare per dare ai cittadini ossigeno e non veleno.

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •