di Daniela Devecchi  – I cittadini di Casoria segnalano una città ormai senza disciplina e sporca: addirittura camminando in strada si possono “beccare” cadaveri di topi e altri insetti velenosi e poco o niente si fa per rendere più vivibile il comune. I casoriani proprio in questi giorni si sono “sbizzarriti” nel mostrare come la cittadina  sia ridotta in condizioni a dir poco pietose con tanto di fotografie che mostrano pattume e sporcizia non raccolta anche da settimane. Qualche residente ha lamentato l’assenza di spazzini da circa 3 settimane, con un servizio raccolta che di anno in anno aumenta di costo senza che si noti alcun beneficio concreto per città e cittadini. Abitanti indignati hanno addirittura testimoniato che spesso devono pulire loro la sporcizia che si deposita al di fuori dei negozi, a volte anche rimuovere buste puzzolenti che ignoti di notte si “divertono” a aprire e a spargere sui marciapiedi. In ultimo con il vento e le piogge di questi giorni, sono caduti anche alberi che hanno invaso le carreggiate per fortuna senza provocare danni a persone o cose. In Via Caruso se ne può ritrovare uno che, le forze competenti hanno assicurato che rimuoveranno a breve. Un “ramo secco” sarà rimosso ma, data la mancanza di un controllo di esperti  agronomi a Casoria, ce ne potrebbero essere molti altri pericolanti e a rischio crollo. Ai cittadini insomma, in mancanza di controlli seri, raccomandiamo prudenza

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •