di Daniela Devecchi – L’ex consigliere comunale di Casoria Enzo Rossetta ci ha segnalato la pesante situazione di Arpino, mega frazione casoriana. Così strade che franano, buche, infiltrazioni d’acqua e manto stradale instabile sono ormai all’ordine del giorno. Rende egli stesso noto dalla sua bacheca facebook con tanto di immagini più che esplicative:” Buongiorno volevo informare a tutto il popolo di Arpino che da settembre sono iniziate le iscrizione per i nuovi corsi di nuoto presso la piscina che il comune di Casoria sta cercando di creare ad Arpino all’altezza angolo via nazionale delle puglie con precisione di fronte al bar angoletto ……. che vergogna dopo anni ci troviamo sempre con gli stessi problemi almeno 10 volte l’anno frana e ci son problemi di infiltrazione acqua … mi dispiace ma volevo dirvi che sono sempre più disgustato di tutto ciò si continua a vedere abbandono piu totale del nostro territorio ….”. E non è finita qui. I marciapiedi sono quasi impraticabili, i cittadini che da Via Nazionale Delle Puglie vogliono arrivare alla vicina chiesa Santa Maria delle Cinque Piaghe, sono costretti a fare lo slalom tra i sostegni delle piante ormai fracassati e non riparati, impossibile per un disabile o per una persona anziana salire su quelle banchine e la situazione è così, sfortunatamente da decenni. Ai nostri microfoni l’ex consigliere ha aggiunto: ”La problematica che abbiamo a Arpino sono tante. In primis le strade avendo le condutture sottostanti praticamente si rompono le condutture e un continuo che poi le arterie sprofondano, ma è un problema che ormai continua da anni- aggiunge- Non si riesce mai a risolvere. In seguito i marciapiedi sono in una situazione pietosa, le radici degli alberi hanno fatto alzare la strada sovrastante, con il rischio continuo che il manto stradale si solleva, con conseguente formazioni di enormi buche che nessuno viene mai a riparare!”.

 

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •