SANT’ANTIMO: Continui e serrati sono i controlli posti in essere da parte dei caschi bianchi santantimesi su tutto il territorio.

Dopo l’individuazione di varie persone responsabili di sversamento e abbandono rifiuti, stavolta nel mirino degli agenti coordinati dal comandante, Maggiore Biagio Chiariello, sono finite altre due persone residenti sul territorio.

In un’area segnalata come luogo di abbandono rifiuti, gli agenti hanno attenzionato dei siti al fine di verificare se presso di essi vi era un regolare smaltimento di inerti edili provenienti da cantieri.

Nel monitoraggio è stata notata un’un’area, via Mercalli, dove vie erano dei lavori di realizzazione di un manufatto in mancanza di rispetto delle norme di legge.

Dopo l’accesso all’area, gli agenti hanno notato che il proprietario stava eseguendo delle opere prontamente bloccate.

Per i responsabili, due persone residenti sul territorio, è scattata subito la denuncia con il sequestro dell’area di circa duemila metri quadri e con rapporto trasmesso all’Autorità Giudiziaria competente.

Continuano senza sosta i controlli avverso chi non rispetta le regole con la tolleranza “zero”.

Condividi su
  • 6
  •  
  •  
  •  
  •  
  •