Report consiglio comunale del 20 Aprile 2017

Odg 1

Delibera di giunta numero 26 relativa all’aggiornamento del piano delle alienazioni immobiliari .

Su questo capo all’ordine del giorno abbiamo fatto presente con decisione quanto l’atto fosse poco chiaro , in quanto i beni provenienti dal demanio vengono indicati sul tabulato allegato alla delibera senza riportarne il valore e la stima . Non si conosce se negli anni il Comune ha messo in campo azioni per la valorizzazione degli immobili ai fini della vendita , ad esempio la richiesta di ottenere il rilascio dei beni locati a vario titolo o occupati senza titolo , al fine di una più comoda vendita . Inoltre da una ricerca effettuata siamo venuti a conoscenza che che i Fondi di Ponticelli indicati sul tabulato come terreni in affitto agricolo , sono stati oggetto di edificazione abusiva . Per questi motivi il nostro voto è stato negativo .

Odg 2

Bilancio di Previsione 2017/2019

In merito al bilancio di previsione , abbiamo ritenuto opportuno fare un breve excursus sugli atti di bilancio giunti in consiglio comunale dalla nostra elezione ad oggi .

Siamo partiti ricordando il giorno 3 agosto 2016 ” in cui sono stati riconosciuti debiti fuori bilancio per un valore di circa 2 milioni di euro , tali debiti non erano stati riconosciuti negli anni precedenti ne dal consiglio ne dai commissari , se non in parte . In questa occasione ed in presenza dei revisori dei conti a cui abbiamo ricordato del loro parere formalmente positivo ma che sostanzialmente , nel dichiarare che il ripetuto ricorso alle anticipazioni di cassa inficiava la veridicità del bilancio stesso , abbiamo evidenziato una forte preoccupazione sul reale stato dei conti dell’ente e del suo equilibrio di bilancio . Ad oggi quei debiti non sono stati ancora pagati perché il loro pagamento avrebbe messo in serio rischio l’equilibrio di bilancio .

Variazione di bilancio , abbiamo letto due interventi molto significativi estrapolati dalla trascrizione stenografica del consiglio del 30/11/2016. Il segretario generale del comune di Casoria, ammetteva di aver fatto in precedenza un’ errata valutazione rispetto alle spese , prevedendo a bilancio meno di quello che i contratti esistenti già prevedevano , motivando così in sede di variazione , l’opportuna correzione. L’ assessore al Bilancio nella stessa seduta di consiglio dichiarava che erano stati rinviati all’esercizio successivo pagamenti non urgenti . Abbiamo quindi sollevato seri dubbi sulla veridicità del bilancio stesso .

Il giorno 15 Dicembre 2016 l’amministrazione con delibera di giunta richiede un’anticipazione di cassa di ben 20.000.000 di Euro per l’anno 2017 , questo atto conferma tutte le perplessità espresse dai revisori dei conti circa la veridicità dell’equilibrio di bilancio del Comune di Casoria .

Infine abbiamo evidenziato il recentissimo riconoscimento di ulteriori debiti fuori bilancio riconosciuti il giorno 29 Marzo scorso , ai fini di accedere alla rottamazione delle cartelle di equitalia . Quest’atto ha fatto emergere ulteriori debiti fuori bilancio già riconosciuti dal commissario prefettizio di circa 700.000 euro e un pignoramento immobiliare .

Dopo tutte queste premesse abbiamo chiesto se ci fosse altro , dato che circolano voci fondate di ulteriori sentenze del 2016 passate in giudicato, in cui il Comune di Casoria è soccombente per importi complessivi superiori al milione di euro.
Per l’esperienza maturata finora abbiamo ritenuto necessario far presente che gli atti di bilancio costruiti finora erano tesi a certificare un equilibrio che di fatto è solo formale , teso a nascondere il pre dissesto finanziario .
Difatti a tal proposito abbiamo suggerito al Sindaco di attuare una Due Diligence profonda chiedendo la collaborazione della corte dei conti , attuando un serio riaccertamento dei residui attivi e passivi per dare credibilità alle cifre messe a bilancio come già fatto anche da altri comuni che , solo in questo modo , hanno avviato un percorso virtuoso di risanamento delle finanze comunali .

In merito alla programmazione ;

PER QUANTO RIGUARDA LE ENTRATE CI SIAMO CHIESTI QUANTO E’ IN GRADO VISTI I PRECEDENTI, DI INCASSARE IL COMUNE DI CASORIA NELL’ANNO 2017 , CON UNA CAPACITA’ CERTIFICATA DI ACCERTAMENTO E RISCOSSIONE TRIBUTI DEL 38 % CONTRO UNA MEDIA DELLA NOSTRA PROVINCIA DEL 58 %.?

QUANTO SONO VERITIERE LE CIFRE MESSE A BILANCIO PER COPRIRE SERVIZI OBBLIGATORI?

NON SI PUO’ PREVEDERE QUALE UNICA POSSIBILITA’ DI RISANAMENTO DELLE CASSE COMUNALI L’ESTERNALIZZAZIONE DELL’ UFFICIO TRIBUTI CHE PER LA COMPLESSITA’ DELLE PROCEDURE DI GARA DI AFFIDAMENTO E DI CONSEGNA DEL SERVIZIO ANCHE QUALORA VENGA FATTO VELOCISSIMAMENTE , NON AVRA’ ALCUN EFFETTO SULL’ANNO FINAZIARIO 2017 E FORSE COMINCERA’ A PRODURRE EFFETTI NEL SECONDO SEMESTRE 2018 .

SIAMO PER L’EFFICIENTAMENTO IMMEDIATO DELL’ UFFICIO TRIBUTI , VALORIZZANDO LE RISORSE UMANE INTERNE AL COMUNE , AZIONE CHE AVRÀ UNA VELOCITA’ DI ATTUAZIONE MOLTO PIU’ RAPIDA E PIU’ UTILE NEL BREVE PERIODO PER SCONGIURARE IL DISSESTO .

COME GIUDICARE UN ENTE CHE NEL PREVISIONALE NON IMPEGNA UN SOLO EURO A BILANCIO PER LA FORMAZIONE DEI DIPENDENTI E NELLO STESSO TEMPO PARE ARRENDERSI ALL’IMPOSSIBILITA’ DI FARE IN PROPRIO ESTERNALIZZANDO I SERVIZI , COMPRESO QUELLO DELLA RISCOSSIONE DEI TRIBUTI ?

SIAMO FERMAMENTE CONTRARI A TUTTE LE ESTERNALIZZAZIONI E PUNTIAMO SULLE CAPACITA’ E SULLE RESPONSABILITA’ DI OGNI SINGOLO DIPENDENTE COMUNALE CHE SICURAMENTE PARTECIPERA’ CON ENTUSIAMO E DEDIZIONE ALL’ OPERA DI RISANAMENTO , A PATTO CHE CI SIA UN’AMMINISTRAZIONE CHE CREDA IN LORO E INVESTA SULLA LORO FORMAZIONE E PREMI LE CAPACITA’ IN MANIERA CONCRETA ED EQUANIME AL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI .

IN QUESTO PREVISIONALE NON SONO STATI STANZIATI FONDI PER LO SVILUPPO ECONOMICO , PER IL TURISMO RELIGIOSO , PER LE POLITICHE GIOVANILI , NESSUNA CIFRA PER L’ INSERIMENTO DEI GIOVANI NEL MONDO DEL LAVORO E LA LORO FORMAZIONE , NULLA PER RIDURRE LA PRESSIONE FISCALE SULLE ATTIVITA’ PRODUTTIVE E PROFESSIONALI CHE STANNO ABBANDONANDO CASORIA , FENOMENO CHE RISCHIA COME GIA ‘ AVVENUTO QUEST’ ANNO DI CREARE ANCHE NEGLI ALTRI ANNI A VENIRE UN MINOR GETTITO FISCALE, AGGRAVANDO ANCORA DI PIU’ LA SITUAZIONE OCCUPAZIONALE DEI CITTADINI . NULLA È STATO PREVISTO PER AZIONI A TUTELA DELLA SALUTE PUBBLICA , PER I MINORI E PER LE FAMIGLIE IN DIFFICOLTÀ.

PER QUESTI MOTIVI NON RITENENDO VERITIERE LE PREVISIONI ANCHE SULLA SCORTA DEL PARERE FAVOREVOLE CON RISERVA FORNITO DAI REVISORI DEI CONTI E PER TUTTE QUANTE LE MOTIVAZIONI ESPOSTE , ABBIAMO VOTATO CONTRO IL BILANCIO PREVISIONALE 2017/2019 .

I CITTADINI STANNO PAGANDO E PAGHERANNO ANCORA TUTTI I DANNI DI UNA GESTIONE DISASTROSA DELLA RES PUBBLICA EFFETTUATA NEGLI ULTIMI 30 A QUESTA PARTE E CHE ANCORA CONTINUERÀ SE CASORIA NON AVRÀ IL CORAGGIO DI CAMBIARE SERIAMENTE .

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •