callejon-milik-e-mertensIl Napoli è la squadra dell’anno solare 2016 che ha tirato di più in porta con 262 conclusioni ed è nelle prime 5 a livello europeo. Inoltre Callejon e Insigne sono anche i due attaccanti con più palloni recuperati in serie A; per lo spagnolo 163 recuperi e per il folletto di Frattamaggiore 133.
Nonostante non ci sia più Higuain, gli azzurri hanno il miglior attacco del torneo con 40 reti (Mertens 11, Callejon 7, Insigne 5, Hamsik 5, Milik 4, Gabbiadini 2, Zielinski 2, Chiriches 2, Koulibaly 1 e Maksimovic 1) e la quinta miglior difesa con 21 reti subite dopo Juventus (14), Roma (18), Milan (20) e Chievo (20).
In più col rigore trasformato da Gabbiadini a Firenze, il Napoli ha segnato il suo 500esimo goal in serie A. A testimoniare per l’ennesima volta, come la squadra di Sarri imposta il gioco per attaccare e non per addormentare la partita pur se sta vincendo, come altre squadre italiane fanno.
Per non dimenticare anche i goal siglati in Champions League durante la fase a gironi, conclusasi col meritato primo posto. Infatti il Napoli ha segnato ben 11 reti in 6 partite, restando a secco in una sola gara, alla quinta giornata contro la Dinamo Kiev al San Paolo.
Dunque si tratta di 11 reti segnate effettivamente in 5 partite: 4 Mertens, 3 Milik, 2 Hamsik, 1 Callejon e 1 Gabbiadini. I goal subiti sono 9, riuscendo Reina a non prendere goal, solo in occasione dello 0-0 con la Dinamo Kiev citato precedentemente.
In totale possiamo dire che il Napoli in 18 partite di campionato e in 6 di Champions League, ha subito 30 goal e soprattutto ne ha segnato 51 in 24 match; una media di 2,125 goal. Cifre davvero impressionanti! I tifosi ciononostante si augurano un 2017 sempre in crescendo e magari con qualche goal subito in meno.

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •