Dopo 23 giornate di campionato ritroviamo un Napoli in testa in classifica, voglioso di continuare questo esaltante percorso. Associamo attraverso una sequenza numerica da 1 a 14, in breve quanto macinato dagli azzurri sinora:

1: il posto in classifica, i goal di Rog e Milik, le triplette siglate, i giocatori in doppia cifra, i pareggi in trasferta e le sconfitte in campionato;

2: le doppiette siglate, i pareggi al San Paolo, i goal di Ghoulam e Jorginho e le partite di fila che il Napoli non ha segnato;

3: i goal di Allan, le autoreti a favore, le volte in cui il Napoli è riuscire a non subire reti per più di una gara di fila, media punti più alta in Europa con 2.61, dopo Manchester City (2.65) e Barcellona (2.63) e i punti ottenuti in campionato finora (60). Solo 2 squadre hanno fatto meglio dopo 23 turni: Juventus nel 2005/06 (62) e Inter nel 2006/07 (63);

4: le partite non vinte dal Napoli su 23 totali, i goal di Koulibaly e Zielinski, le vittorie per 0-1 in trasferta e le vittorie senza i goal di Callejon-Mertens-Insigne;

5: le vittorie azzurre per 3-1 e i goal di Insigne e Hamsik in campionato;

6: le partite vinte dal Napoli rimontando lo svantaggio iniziale e i goal di Callejon in campionato;

7: le vittorie di fila conquistate dagli azzurri dalla 17°giornata fino alla 23°giornata: da Torino-Napoli 1-3 a Benevento-Napoli 0-2;

8: le vittorie del Napoli sinora al San Paolo, le vittorie di misura e le vittorie di fila dalla 1°giornata fino all’8°giornata: da Verona-Napoli 1-3 a Roma-Napoli 0-1;

9: le partite vinte dal Napoli senza i goal di Mertens;

10: le partite vinte dagli azzurri senza le reti di Insigne e Callejon;

11: le vittorie azzurre in trasferta, le vittorie dai 2 goal di scarto in poi e i giocatori a segno sinora del Napoli;

12: le partite senza subire reti dal Napoli (i famosi clean sheets) e soprattutto i punti in più rispetto a un anno fa. Lo scorso anno dopo 23 turni il Napoli era terzo con 48 punti, oggi primo con 60;

13: i goal segnati dagli azzurri dai calci piazzati (punizioni, rigori e corner), nessuno ha fatto meglio;

14: i goal di Mertens (come il suo numero di maglia), i goal subiti dal Napoli finora in campionato (miglior difesa), quanti giocatori si possono ritenere titolari in questo Napoli, i punti che separano il Napoli dalla terza in classifica (Napoli 60 e Lazio 46) e sabato sera c’è proprio Napoli-Lazio.

Insomma un Napoli che si presenta al meglio per la grande sfida del San Paolo, lanciato più che mai a contrastare la mai amata Juventus, distante di un solo punto in classifica.

Condividi su
  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
  •