“Ciucci”, “ritardati mentali”, “cretini”; così, un’ insegnante di una scuola di Amorosi (Benevento) apostrofava i piccoli alunni.

La maestra M.L. di 51 è stata sospesa per un anno dalla sua attività di insegnamento.

Il provvedimento è stato emesso dal Gip del Tribunale di Benevento, su richiesta dei magistrati della locale Procura della Repubblica.

Il tutto è stato fatto grazie all’istallazione delle telecamere di sorveglianza all’interno della scuola, a seguito delle segnalazioni di alcuni genitori.

Dalle telecamere sono emerse le immagini della fantomatica maestra che maltrattava i bambini della classe 1a.

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •