La Campania punta sulla ricerca per portare qui un investimento da 500milioni e dare lavoro a centinaia di giovani delle nostre Università ma il M5S rema contro

“Se Il M5S avesse potuto scegliere se candidare Milano per ospitare EMA (European Medicines Agency) non lo avrebbe fatto dicendo che le case farmaceutiche rappresentano il male! – così oggi vogliono far ritirare la Campania dalla candidatura al bando ENEA per ospitare la ricerca sulla energia nucleare”. Dichiara la Consigliera Regionale PD Antonella Ciaramella.

“C’è bisogno di chiarezza non si deve confondere un polo di ricerca con una centrale nucleare e non si può negare alla Campania di potere sperare di ottenere un finanziamento di 500 milioni di euro e posti di lavoro per i ricercatori universitari che oggi sono precari! Ad informazione di chi ama la verità, la ricerca sul nucleo significa ricerca su energie alternative e la Campania non cede il passo alle regioni del nord. Abbiamo il dovere di provarci” conclude Ciaramella.
Condividi su
  • 11
  •  
  •  
  •  
  •  
  •