“Dopo aver pubblicamente denunciato le difficoltà nell’aver effettuato oltre 100 telefonate per avvisare la centrale operativa dei Vigili del Fuoco di un incendio divampato domenica scorsa tra Quarto e Marano, mi sono confrontato con alcuni operatori del 115 allo scopo di recepirne disagi e difficoltà lavorative. Ho inoltre ribadito loro tutta la mia stima e ammirazione per l’eccezionale lavoro svolto e che le mie parole – nonostante qualcuno abbia tentato di strumentalizzarle – fossero finalizzate a supportare la loro attività”. Ad affermarlo in una nota il consigliere regionale di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale in Campania Luciano Passariello. “Il quadro che ne è emerso è davvero allarmante. Il centralino è composto da 6 postazioni attive h24 che ricevono una media di tre milioni di telefonate all’anno, corrispondenti a circa 6 telefonate al minuto – aggiunge Passariello – . Impossibile rispondere a tutte le segnalazioni che tra l’altro, spesso si ripetono in diverse telefonate. Il Dipartimento dei Vigili del fuoco, del Soccorso pubblico e della Difesa civile presso il ministero dell’Interno dovrebbe quantomeno raddoppiare il numero di postazioni. Vigili del Fuoco e operatori del 115 sono straordinari nel compiere il loro dovere in condizioni di così evidente carenza di personale”, conclude Passariello.

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •