Consentire ai docenti campani destinatari di cattedre in istituti di altre regioni italiane di rientrare in Campania attraverso le assegnazioni provvisorie sui posti di sostegno, come già accaduto lo scorso anno; riaprire i termini del Bando per l’accesso alle borse di Studio Adisurc per consentire agli studenti ingiustamente esclusi da un vizio di forma di potervi partecipare.
Sono questi, in sintesi, i contenuti di due mozioni consiliari proposte dal Presidente del gruppo di Forza Italia del Consiglio regionale della Campania, Armando Cesaro, ed approvate oggi all’unanimità al termine della seduta d’Aula.
“L’approvazione unanime della mozioni che impegnano il governo regionale a tutelare il diritto al rientro in Campania dei nostri docenti e a scongiurare che la nostra caotica burocrazia pregiudichi il curriculum accademico dei nostri studenti e ne condizioni negativamente il futuro, costituiscono una prima importante vittoria”, sottolinea Cesaro.
“Se lo slogan ‘Resto al Sud’ ha un senso, se anche il governo regionale ritiene che sia giusto che i nostri docenti lavorino in Campania e che gli studenti non fuggano al Nord o all’Estero – aggiunge Cesaro –, raccolga la sfida dimostri con i fatti il suo impegno per i cittadini della Campania”.
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •