Sono 86 i Comuni chiamati alle urne per l’elezione del sindaco e il rinnovo del consiglio comunale tra le province di Napoli, Salerno, Benevento e Avellino.

Nessun capoluogo alle urne, ma sono 18 i comuni sopra i 15mila abitanti, in alcuni casi anche sopra i 50mila.

Nel Napoletano dovranno andare a votare i cittadini di Pompei, Torre Annunziata, Ischia, Acerra, Arzano, Lettere, Pimonte, Portici, Sant’Antimo, Saviano e Visciano. Anche Pozzuoli, città da 80mila abitanti, deve scegliere un nuovo primo cittadino.

Ben 13 i comuni della provincia di Avellino e 8 comuni della provincia di Benevento chiamati al voto. Nell’avellinese c’è il comune più piccolo tra quelli che andranno alle urne: è Chianche dove in 475 dovranno votare.

A Pozzuoli, secondo rumors, il sindaco uscente del Pd, Vincenzo Figliolia, potrebbe riprovarci e potrebbe trovarsi contro, Filippo Monaco, vincitore delle primarie del centrodestra e già candidato 5 anni fa, e il candidato che sarà individuato dal Movimento Cinque Stelle. Nella vicina Bacoli si ci saranno in campo i «Dema», il movimento politico fondato dal sindaco di Napoli Luigi de Magistris: il candidato sindaco appoggiato da «Dema» è Josi Gerardo Della Ragione, già eletto sindaco nel 2015 e, silurato un anno dopo per le dimissioni in massa di 9 consiglieri comunali su 15. Una partita importante per il movimento degli arancioni.

Anche a Torre Annunziata sarà presente il movimento «Dema» con il candidato sindaco Pierpaolo Telese. Sono 3 i comuni sopra i 15mila abitanti della provincia di Caserta nei quali si voterà: si tratta di Maddaloni, Mondragone e San Felice a Cancello. Cinque i comuni sopra i 15mila abitanti in provincia di Salerno: Agropoli, Capaccio Paestum, Mercato San Severino, Nocera Inferiore e Scafati. Tutti sotto i 15mila abitanti i 13 comuni della provincia di Avellino e gli 8 comuni della provincia di Benevento chiamati al voto.

Condividi su
  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
  •