Da gennaio 2017 i commercianti potranno scegliere di eliminare gli scontrini fiscali scegliendo di adottare registratori di cassa telematici che trasmetteranno telematicamente all’Agenzia delle Entrate i dati relativi ai corrispettivi giornalieri. In pratica lo scontrino cartaceo verrebbe sostituito da uno scontrino telematico emesso da registratori di cassa telematici e inviato direttamente all’Agenzia delle Entrate.
Il nuovo sistema presenta molti vantaggi, i commercianti, infatti, non dovrebbero più stampare gli scontrini e sarebbero esonerati dalla registrazione dei corrispettivi nell’apposito registro, i clienti, invece, avrebbero a disposizione un servizio di conservazione digitale delle ricevute di tutti gli acquisti, utile per esempio per la garanzia dei prodotti o per le detrazioni fiscali. Il servizio di trasmissione telematica degli scontrini per ora è facoltativo, esercitabile su opzione entro il 31 dicembre 2016.
Tale opzione avrebbe effetto per l’anno solare in cui ha inizio la trasmissione dei dati e per i quattro anni solari successivi ad esso e se non revocata si rinnoverebbe per i cinque anni successivi e così via. Ad ogni modo, per ulteriori informazioni sul funzionamento del sistema, si attende il provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate con il quale verranno definite le informazioni da trasmettere, le regole tecniche, i termini per la trasmissione telematica e le caratteristiche tecniche dei registratori di cassa

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •